Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 67
Iscritti: 0
Totale: 67
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 La Torres rischia un’altra Waterloo

Rassegna stampa

«Se i contributi regionali non arrivano entro giugno, non iscrivo la squadra al campionato». E’ l’unica notizia di rilievo della conferenza stampa convocata dal presidente della Torres. Una frase detta tutta d’un fiato, un ritornello che ormai chi segue le vicende del club sassarese conosce a memoria.



Bilancio. Antonio Mascia ha ricordato che quando si è messo al timone della Torres ha dovuto sborsare circa 800mila euro, di cui 250 per acquistare il titolo sportivo. Ha definito spregiudicata la gestione del primo anno, costata quasi due milioni di euro, mentre, penalizzazione a parte, si è detto soddisfatto della stagione appena conclusa (costata poco più della metà), durante la quale sono stati valorizzati diversi giovani. Ha recitato il mea culpa per aver commesso, senza dolo, errori che avrebbero potuto affossare la società.
Penalizzazione. E’ stato l’avvocato Eduardo Chiacchio a spiegare, che ha difeso la Torres prima davanti alla Disciplinare e dopo in appello, con grande competenza, il rischio che ha corso la Torres. «Sono state commesse leggerezze per la non conoscenza della materia e forse perchè il presidente è stato mal consigliato. Abbiamo vinto una battaglia contro una procura agguerritissima che aveva chiesto una pena pesantissima. Ci siamo salvati perchè Antonio Mascia ha pagato tutto l’arretrato e anticipato alcune scadenze».
I contributi. Il presidente rossoblù ha fatto un dettagliato elenco della mancate entrate. 350mila euro promessi da Endesa e mai ricevuti; 450mila euro dalla Regione; i soldi dell’azionariato popolare a cui va aggiunto il contributo promesso dalla Provincia, mai erogato. «Complessivamente - ha spiegato Mascia - ci mancano un milione e 200mila euro». L’avvocato Paolo Gallizzi, legale della società, ha ricordato di aver inviato una diffida al governatore Renato Soru («non si è nemmeno degnato di rispondere») per non aver ottemperato a un ordine del giorno firmato da 52 consiglieri, che impegna la Regione a erogare i contributi alle società professionistiche.
Azionariato popolare. Il conto aperto alla Bnl, è stato falcidiato dai creditori. «Ho inviato una diffida - ha spiegato Gallizzi - al liquidatore della società e chi ha la firma sul documento bancario. Abbiamo 125 procure da parte dei sottoscrittori, ai quali dovevano essere restituite le somme versate perchè l’obiettivo non è stato raggiunto. Chiederemo al giudice il sequestro del conto. Nessuno era autorizzato a toccare quei soldi, chi lo ha fatto rischia una denuncia per indebito arricchimento».
Futuro. Antonio Mascia ha confermato di aver incontrato alcuni imprenditori per allargare la base societaria. «Sono in attesa di avere una risposta. I soldi della Regione sono fondamentali per andare avanti, se arrivano mettiamo a posto le cose». Nessun contatto, invece, con la cordata interessata a rilevare la società. Infine, il presidente si è soffermato sulle questioni tecniche. «Abbiamo una buona base da cui partire, con cinque-sei innesti, sarà una Torres competitiva».
Gli stipendi. Per l’iscrizione al campionato (30 giugno), bisognerà aver pagato ai giocatori gli emolumenti fino ad aprile. Vista la situazione (l’altro ieri una parte della rosa è andata negli uffici del presidente a chiedere spiegazioni), nessuno firmerà le liberatorie. «Manterrò fede a tutti gli impegni», ha ribadito Mascia. Ma intanto circolano voci poco rassicuranti: alcuni giocatori sarebbero pronti a chiedere la messa in mora della società. Se dovesse succedere, sarebbe un altro colpo basso per l’immagine del club.

Roberto Muretto - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by Canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.08 Secondi