Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 94
Iscritti: 0
Totale: 94
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron

Rassegna stampa

Nardo Marras lascia la poltrona di presidente ma prima di firmare il passaggio di consegne con Antonello Lorenzoni si toglie un sassolino dalla scarpa. Con una breve nota comparsa ieri sul sito della società il presidente torna sui fatti di Alghero: il tentato “assalto” di un gruppo di ultrà agli spogliatoi della Torres.



«In nessun modo intendiamo difendere atteggiamenti di violenza come quelli scaturiti al termine della gara con il Fertilia”... “tuttavia la società intende stigmatizzare quanto apparso sulla stampa all’indomani dei fatti. In particolar modo in riferimento ad alcune considerazioni sul ruolo della tifoseria. Non riteniamo plausibile e nemmeno corrispondente al vero che i problemi della Torres quali il sostegno o meno di imprenditori, la presenza di pubblico o l’andamento dei risultati sportivi siano imputabili alla tifoseria organizzata. I tifosi sono invece il primo patrimonio della Torres, si trovino in curva, sulle gradinate o in tribuna”. Nessuno ha mai messo in dubbio il ruolo dei tifosi. Ma una cosa sono i tifosi un’altra gli ultrà. Nardo Marras è un uomo di sport e non può non cogliere la differenza. Soprattutto in un momento delicato come quello che sta vivendo il calcio italiano. La violenza è violenza e far finta di non vederla danneggia prima di tutto la Torres. Il presidente si sente solo? Noi abbiamo provato a fornirgli una spiegazione. Non abbiamo la pretesa di convincerlo ma continueremo a raccontare quello che accade dentro e fuori lo stadio.

Antonio Ledà d'Ittiri - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by Canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 5
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di Zagor il Giovedì, 22 ottobre @ 08:31:05 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
"Il presidente si sente solo? Noi abbiamo provato a fornirgli una spiegazione." VOI, PER L'ENNESIMA VOLTA, AVETE PROVATO A SPIANARE LA STRADA AD UN LURIDO VERME CHE VI COMPRA CON LA PUBBLICITA'. SCRIBACCHINI DEL CAZZO, PIRONTI VI AVREBBE ALZATO A CALCI IN CULO!



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di REDandBLU il Giovedì, 22 ottobre @ 08:51:15 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
"ma continueremo a raccontare quello che accade dentro e fuori lo stadio".... forse era meglio scrivere "ma continueremo a farci raccontare..."



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di roberto58 il Giovedì, 22 ottobre @ 09:35:22 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
ASSOLUTAMENTE VERGOGNOSO!!!!CHE SCHIFOOOO!!!!



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di callisto il Giovedì, 22 ottobre @ 09:59:42 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Continua la barzelletta di Antonio Leda', uno che di calcio un cazzo non sa. Chiosa teorie di una banalità sconcertante, degne del fruttivendolo sotto casa. Ma si da' il caso che si definisca giornalista, e se ne esca con un "Ma una cosa sono i tifosi un’altra gli ultrà". Cazzz...complimenti. Troppo tardi per spiegargli che quegli individui che reclamano ad alta voce un calcio pulito, che lavorano, pagano le tasse, hanno famiglia, sono anzitutto cittadini. Liberi.



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di serrot1903 il Giovedì, 22 ottobre @ 10:26:19 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Articolo sconcertante e assolutamente inquietante.Prima cosa inaccettabile . ...continueremo a raccontare quello che accade dentro e fuori lo stadio...Incredibile, non ha avuto il coraggio di scrivere che un tale di nome mario Carta ha scritto cio' che gli hanno suggerito visto che al Mariotti non c'era. Speriamo che la Nuova in un prossimo futuro scriva cio' che accadra' dentro e fuori il palazzo di giustizia.Seconda cosa inaccettabile quando afferma che una cosa sono i tifosi un altra gli ultra'. Sarebbe assololutamente vero ma il senso della frase e' questo . una cosa sono i tifosi,un' altra cosa sono i delinquenti (GLI ULTRA').Peccato che gli ultra',quando nessuno ,dico nessuno,ha preso l'iniziativa, hanno pensato prima del campionato di promozione a sostenere economicamente la giornata dei giocatori,peccato che gli ultra' sono quelli che non mancano mai allo stadio sia in casa che in trasferta e non si fanno certo reccontere le partite come quel sedicente giornalista. Per finire vorrei sapere il significato della frase ... il presidente si sente solo? Noi abbiamo tentato di fornirgli una spiegazione. E' troppo chiedervi di pisciare chiaro e sapere quale e' questa ricetta che avete suggerito al presidente?Dai,non sara' difficile spiegarlo a noi, voi siete persone in gamba, mica siete deli ultra'....



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di CROCRO il Giovedì, 22 ottobre @ 11:07:27 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
PERCHè NON CI RACCONTI DI CRONACA NERA,E DI ASSASSINI,IN QUEL CAMPO NON TI BATTE NESSUNO. FAMIGLIA LEDà D ITTIRI ASSASSINI



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di SololaTORRES il Giovedì, 22 ottobre @ 11:15:12 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
CAZZ UNA COSA SONO I TIFOSI L'ALTRA GLI ULTRAS???CONQUESTA DICHIARAZIONE HAI DIMOSTRATO DI ESSERE ANCHE TU UN VERME,E COSE FINO A CHE GLI ULTRAS TI HANNO FANNO COMODO ERANO I TUOI PREFERITI,ED ORA NE PRENDI LE DISTANZE??SEI PROPRIO UNO SENZA PALLE,LA SPINA DORSALE TE LA SEI VENDUTA A QUEL GIORNALINO O AL GIULLARE...FORSE HAI DIMENTICATO CHE QUEI ULTRAS IL GIORNO DEI CANDELIERI TI HANNO FATTO VENDERE CENTINAIA DI MAGLIETTE PER FARE CASSA,SI SONO SCOLATI QUASI TUTTA LA BIRRA DI QUEL CAZZO DI STAND E SOPRATUTTO HANNO FATTO L'ABBONAMENTO A OCCHI CHIUSI....HAI TOLTO FUORI LA TUA VERA IDENTITA',SEI SOLO UN VISCIDO PRESIDENTE COME TUTTI GLI ALTRI,SPERO CHE TU SPROFONDI NELLA MERDA...E PENSARE CHE TI STIMAVO...MA VAFFANCULO!!!!!!



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di SololaTORRES il Giovedì, 22 ottobre @ 11:25:00 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
LEDA' RACCONTACI LA STORIA DELLA TUA FAMIGLIA INVECE...SIAMO PIU' CURIOSI,MERDA!!!



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di ALeS il Giovedì, 22 ottobre @ 12:53:29 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
'La violenza è violenza e far finta di non vederla danneggia prima di tutto la Torres.' Invece inventare e raccontare cose mai accadute non danneggia nessuno, vero? Per carità... che schifo.



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di Uffuuu il Giovedì, 22 ottobre @ 13:22:36 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
ANCORA QUESTI SCRIBACCHINI DEL CAZZO NON HANNO CAPITO CHE LE NOSTRE MENTI NON SI OMOLOGANO, CHE NON ABBIAMO L'ANELLO AL NASO E CHE NON PENDIAMO DALLE LABBRA DI CHI DA ANNI SCRIVE COGLIONATE SU UN INUTILE PEZZETTINO DI CARTA...ULTRAS LIBERI!



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di nganglona il Giovedì, 22 ottobre @ 13:28:31 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
antonio ledá antonio ledá vai cagáááa vai a cagáááá antonio ledá antonio ledá vai a cagáááá vai a cagáááá Io assasini nella mia famiglia non ne ho! e tu??????



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di Sands il Giovedì, 22 ottobre @ 13:29:27 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Io non do assolutamente le colpe di questo articolo a quell'infame bastardo di Ledà:le colpe sono di chi ieri ha redatto quell'aborto di comunicato stampa dove erano presenti falsezze ed infamie nei confronti degli Ultras,dove si è bollata la protesta e la volontà veemente di chiarimento nei confronti di chi pare quasi divertirsi ad infangare le Nostre Maglie come una sorta di assedio violento.Era chiaro e lampante cosa sarebbe potuto venir fuori da quelle parole buttate alla rinfusa e con una tempistica degna della"giustizia italiana". A questo servo pezzente e scribacchino non è sembrato vero cogliere la palla al balzo e questo è il risultato sconcertante che ne è venuto fuori....altro che un passo indietro,si è fornito un assist d'oro per buttare altre badilate di merda!!!



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di Acquedotto il Giovedì, 22 ottobre @ 13:53:28 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Questi giorni tutto mi scivolava, non evevo nessuna voglia di incazzarmi e di farmi il sangue amaro dopo tutte le ultime vissicitudini... Però ci pensa sempre l'illuminare Ledà D'Ittiri a farmi irrigidire e a farmi di nuovo incazzare. Questo coglione, grandissimo amico del signor Rinaldo Carta, ogni volta attacca in maniera velata la curva nord di Sassari e i suoi frequentatori, molte volte inventandosi tutto. Dispiace invece che lo stesso non abbia mai raccontato realmente la cronaca....come quella che riguarda la sua famiglia!!!!! Forse è meglio che la smetta, altrimenti qualcuno rispolvererà qualche fatto di circa 9 anni fà!!!!



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di SololaTORRES il Giovedì, 22 ottobre @ 15:12:20 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
LO ZOCCOLO INSAGUINATO



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di Monterosello il Giovedì, 22 ottobre @ 15:35:41 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
"La violenza è violenza e far finta di non vederla danneggia prima di tutto la Torres. " Beh, se far finta di non vederla danneggia, abbiamo la prova pratica di quanto danneggi l´inventarsela dal nulla, scrivendo puttanate a raffica e sperando che chi non mette mai piede allo stadio se le beva come fossero la Bibbia....se a certa gente amputassero entrambe le mani, gli sarebbe impossibile scrivere e smetterebbero di essere nocivi per il genere umano.. ma andeddi a favvi una bedda caggadda..anzi me la faccio io, tanto col giornale per il quale lavorate c´é di che pulirsi il culo vita natural durante....



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di beppegol il Giovedì, 22 ottobre @ 20:06:13 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Quale sarebbe il momento delicato del calcio italiano? Che nessuno va più allo stadio? Facendo così mi sa che gli danno il colpo di grazia al calcio italiano...



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di aforalipind il Giovedì, 22 ottobre @ 22:44:27 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
TALMENTE FAI SCHIFO AL CAZZO, CHE TI FIRMI CON LE INIZIALI.......ANCHE TU TI VERGOGNI DEL TUO NOME E DEL FANGO ASSASSINO CHE LO CIRCONDA........



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di cipistrello il Venerdì, 23 ottobre @ 00:00:12 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Avete detto tutto voi.....non ho nulla da aggiungere



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di bobotti il Venerdì, 23 ottobre @ 00:19:17 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
a certa gente bisognerebbe cucirli la bocca ed il buco del culo (che poi nel loro caso assolvono alla medesima funzione) e lasciarli così aspettando che esplodano della stessa merda che creano e di cui si alimentano.... COPROFAGI!!



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di stejkd80 il Venerdì, 23 ottobre @ 00:28:51 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
E se uno è un ultra-tifoso della torres? fa bene o fa male?..la prossima volta ad un goal, se ci sarà una prossima volta, esulterò si, ma con moderazione!



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di ziobirra il Venerdì, 23 ottobre @ 01:09:21 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Se non avessi il carattere che ho e se non fossi cresciuto nel mio Cortile (la c maiuscola è d'obbligo) potrei persino immaginare di iniziare a piangere, perchè in questo mondo ci sono troppe cose che non vanno, e questi articoli non fanno altro che sottolinearlo e ricordarmelo. I giornalisti sono "soltanto" i rappresentanti della maggior parte del putrido genere umano con facoltà di pubblicare i loro pensieri e farli leggere a tante persone: per questo sono più colpevoli di tanti altri. Dal canto mio so con certezza assoluta che noi siamo dalla parte giusta, che non sarà certo un articolo di un servo a farmi dimenticare che noi dovremmo essere solo elogiati per tutto quello che abbiamo fatto. Ma di fronte alle avversità più grandi non bisogna mollare, la storia insegna che solo così si può arrivare alla vittoria: almeno nessuno di noi potrà rimpiangere di non averci provato fino in fondo.



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di UNO il Venerdì, 23 ottobre @ 08:51:26 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
"Io se fossi Dio, maledirei davvero i giornalisti e specialmente tutti, che certamente non son brave persone e dove cogli, cogli sempre bene. Compagni giornalisti avete troppa sete e non sapete approfittare delle libertà che avete, avete ancora la libertà di pensare ma quello non lo fate e in cambio pretendete la libertà di scrivere, e di fotografare immagini geniali e interessanti, di presidenti solidali e di mamme piangenti. E in questa Italia piena di sgomento come siete coraggiosi, voi che vi buttate senza tremare un momento: cannibali, necrofili, deamicisiani e astuti, e si direbbe proprio compiaciuti. Voi vi buttate sul disastro umano col gusto della lacrima in primo piano. Sì vabbè lo ammetto la scomparsa dei fogli e della stampa sarebbe forse una follia, ma io se fossi Dio, di fronte a tanta deficienza non avrei certo la superstizione della democrazia!" Non c'è nulla da fare... è del 1980 ma oggi è persino più attuale di allora.



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di bobotti il Venerdì, 23 ottobre @ 12:02:12 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
grande Gaber UNO... anche questa è sempre attuale: "Sono un giornalista di regime so raccontare balle sopraffine scrivo sui giornali d'opinione e sui quotidiani a larga diffusione Io fin da piccolino ero pronto a fare un dettagliato resoconto sulle marachelle dei bambini per avere dal maestro dei soldini. Ma quando io divenni grandicello capii che potevo farmi ancor più bello se invece dello stretto resoconto avessi ampliato a naso un pò il racconto............ Io costruisco bolle di sapone tanto poi me le stampa il Corrierone e più le balle sono grossolane più la gente ci suona attorno le campane. A volte mi stupisco io davvero che la gente urli, è vero, è vero! Appena prendo in mano io la penna o della Rai agito l'antenna Io della verità sono il costumista la plasmo a mio piacer da grande artista e se 4 e 4 fanno 8, io giro i dadi e faccio 48..... Ho dei polmoni da grande campione, io so gonfiare ogni situazione io tiro, mollo, imbriglio, faccio, sfaccio tanto so che a questo stato io piaccio.... Che importa se ho le tasche piene d'oro, che importa se sul capo ho l'alloro io con la penna mandai al macello ciò che in Italia v'era di più bello... Sono un giornalista di regime, so raccontare balle sopraffine..."



Re: La differenza fra tifosi e ultrà e la solitudine del patron (Voto: 1)
di bardelpampa il Venerdì, 23 ottobre @ 18:58:56 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
.........."Noi abbiamo provato a fornirgli una spiegazione"........ Gradirei che la spiegasse anche ai noi tifosi, tu Giornalista (?), visto che entri gratis negli stadi e poi non capire niente di calcio. Ma la vorrei dare io una spiegazione a tutti quei servifantoccipseudogiornalisti. La direzione intrapresa da voi giornalisti è proprio quella di enfatizzare gli episodi violenti che scatenano un morboso sadismo nel lettore che identifica ormai questi gruppi come il folk devil (demonio popolare) da esorcizzare. Non si può neanche starnutire, che subito la stampa invoca il cosiddetto “Daspo”, il divieto di accesso alle manifestazioni sportive, comminato dalle Questure, senza un effettivo controllo giurisdizionale del Giudice per le Indagini Preliminari e quindi senza adeguate garanzie difensive per gli ultra-tifosi. Si stà abusando dello strumento della diffida preventiva, che altro non dovrebbe essere che uno strumento amministrativo di carattere preventivo affinché chi avesse commesso un reato non sia messo nelle condizioni di ricommetterlo. Il problema vero è che, fino a che non vi sia un processo o almeno un formale dibattimento, non si sa se questi "diffidati" abbiano o meno commesso reato. In questi termini, la "diffida" è uno strumento arbitrario e fortemente discutibile, così come è discutibile la norma (valida solo per le vicende da stadio) dell’arresto in flagranza differita fino a 36 ore dopo che si è commesso un determinato reato. Mettiamoci dentro la direttiva dell’Osservatorio che ha proibito l’introduzione, negli stadi, dei tipici strumenti di tifo (striscioni, tamburi, megafoni), limitando di molto la libertà di espressione, colore e passione. Dimenticavo, ma in questo siamo "fortunati", i tornelli e il documento per l'acquisto del biglietto in uno stadio. E nonostante tutto, siamo liberi. E tu, servofantocciopseudogiornalista sei libero?






Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.14 Secondi