Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 44
Iscritti: 0
Totale: 44
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 «Gara delicata, forse decisiva»

Ennas Roberto

Conto alla rovescia per la partita che potrebbe decidere il campionato di Eccellenza. Sabato a Cagliari il Progetto Sant’Elia, leader del torneo, proverà a chiudere i conti con la Torres, sua avversaria più pericolosa. I sassaresi, dopo un avvio di stagione non brillantissimo, hanno cambiato registro e ora sono alle spalle della capolista pronti a sfruttare ogni errore per colorare il campionato di rossoblù.



Riusciranno i ragazzi di Roberto Ennas a coronare il loro inseguimento? A Sassari ne sono convinti e il secco 5-1 di domenica ai danni della Nuorese autorizza le speranze. A Cagliari incrociano le dita e si affidano a due ex - Massimiliano Pani in panchina e Alessandro Cherchi in campo - che potrebbero fare un brutto scherzo ai tifosi del nord. Non c’è tempo per godere della bella vittoria sulla Nuorese. Non c’è tempo perchè dietro l’angolo incombe un altro impegno importante. Di quelli che definire delicato è riduttivo. In effetti, sabato pomeriggio sul campo cagliaritano del Sant’Elia, per la Torres scocca l’ora della verità. La sfida con la capolista è di quelle che possono cambiare il corso della stagione. Roberto Ennas è consapevole dell’importanza di questa partita. «Partita decisiva? - dice il tecnico della Torres - Sino a un certo punto. Forse per noi soltanto se perdiamo. Ma non necessariamente perchè comunque finchè la matematica non emette il suo verdetto tutto sarà possibile. Quindi nessun clima da ultima spiaggia, ma la giusta tranquillità che consenta di lavorare bene. Certo noi proveremo a vincere, ma stando attenti a non lasciarci condizionare troppo dal risultato». «Che sia una gara molto difficile - spiega Roberto Ennas - è scontato. Se loro sono in vetta alla classifica non è per caso. Già in avvio di campionato avevo detto che il Sant’Elia sarebbe stato protagonista e non mi sono sbagliato. Giocheremo queta partita - continua il tecnico - con l’entusiasmo che ci viene dalla consapevolezza della nostra forza, dalla voglia di vincere perchè sappiamo quanto sia importante conquistare i tre punti. Non direi che è una partita speciale, ma una gara che richiede soltanto particolare concentrazione e lo spirito giusto». Quattro giorni di lavoro per prepare la sfida al vertice nel miglior modo possibile. A questo guarda Roberto Ennas che può contare sulla disponibilità di tutti i suoi ragazzi per la sfida con la squadra di Massimiliano Pani. «Non c’è da inventare niente - dice il tecnico -, riavremo a disposizione Boncore e non è cosa da poco. Poi saranno le impressioni che avrò dal lavoro settimanale a pilotare eventuali scelte». Roberto Ennas e Massimiliano Pani non hanno mai giocato insieme, Max è arrivato alla Torres quando Roberto era passato al Tempio. «Però, Massimiliano è un amico - dice Ennas - è anche un bravo allenatore. Dovrei mandargli un messaggio? Volentieri, spero in una bella gara e, naturalmente, in un gol in più segnato dalla mia Torres».

Si accendono i riflettori sull’anticipo di campionato tra il Progetto Sant’Elia ...
Si accendono i riflettori sull’anticipo di campionato tra il Progetto Sant’Elia e la Torres. La capolista si prepara al big match, che richiamerà il pubblico delle grandi occasioni, ma senza i tifosi ospiti. Ecco l’umore dell’allanatore di casa, Massimiliano Pani. Uno che a Sassari a lasciato molti ricordi.
- Mister, come giudica il divieto per i tifosi ospiti?
«E’ un danno per le persone serie, che vengono penalizzate per i comportamenti sconsiderati di altri. Sarà una partita spettacolare e con il pubblico delle due tifoserie sarebbe stata più folcloristica».
- Lei avrebbe concesso l’accesso?
«Sicuramente, sono due squadre con tradizioni nettamente differenti, la Torres ha calcato palcoscenici importanti, mentre il Sant’Elia si gode il primato con la speranza un giorno di raggiungere ciò che ha vissuto la Torres»
- Da ex torresino come vivrà questa sfida?
«Non proverò niente di particolare anche se è la prima volta che trovo la Torres come avversaria. Da giocatore avrei sentito la gara ma da allenatore è diverso. Mi farà comunque piacere incontrare vecchie conoscenze».
- La Torres ha confermato di credere nella rimonta. La gara di sabato metterà fine al duello?
«No, non credo, la lotta al vertice si trascinerà ancora, visto che il faccia a faccia arriva alla sesta giornata di campionato e ci sono ancora molte giornate fino al termine. E’ normale che loro credano nella rimonta, ma la forza del Progetto Sant’Elia è stata quella di giocare partita dopo partita, con la giusta concentrazione e il giusto piglio».
- Alessandro Cherchi e il suo recente passato rossoblù. Per lui sarà una partita nella partita?
«Sicuramente, è inevitabile anche per come si sono lasciati. Per quanto ci riguarda, Alessandro si è messo a disposizione mia e della squadra come un vero professionista. Per lui non era facile uscire da una situazione antipatica ma lo ha fatto e anche se ha giocato poco, nelle ultime partite ha fatto vedere il suo valore».
- Sarà più una partita di forma o di sostanza?
«Una squadra non può snaturare in una gara, ciò che ha fatto precedentemente, quindi sperò sarà un mix delle due cose, anche perché la sostanza porta alla qualità e al risultato».

Daniele Doro e Susanna Musanti - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Ennas Roberto
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Ennas Roberto:
Ennas: «Stop alle polemiche, è il momento di festeggiare»

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.12 Secondi