Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 73
Iscritti: 0
Totale: 73
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
  Torres, i saluti tra le lacrime

Rassegna stampa

Lacrime amare, lacrime vere. Certo non pensavano a un commiato così triste i giocatori della Torres che ieri in tarda mattinata si sono ritrovati allo stadio per i saluti finali prima del rompete le righe. Forse, a due giorni dal crak ci Città di Castello, in molti hanno razionalizzato l’occasione perduta manifestando delusione e dolore, ma anche tanta rabbia.



E sono stati in tanti a non trattenere le lacrime. Soprattutto quando hanno abbracciato Guglielmo Bacci, il tecnico che era riuscito a ricompattare una squadra che ha un certo punto ha rischiato il tracollo. C’erano tutti ieri, a parte il presidente Antonello Lorenzoni trattenuto a Bergamo per questioni di lavoro. Tutti i giocatori, lo staff tecnico con mister Bacci, il preparatore atletico Alessandro Masotti e quello dei portieri Gian Carlo Peana. Poi i fisioterapisti Ugo D’Alessandro e Andrea Giordo, il direttore sportivo Vittorio Tossi, i dirigenti Antonio Maninchedda ed Emilio Stangoni, la segretaria Barbara Ravotti, l’addetto stampa Giulia Bardanzellu e il magazziniere Bruno Pala. «Anche se l’amarezza è tanta - ha detto Guglielmo Bacci -, devo ringraziare innanzitutto il presidente Lorenzoni per l’opportunità che mi ha dato di allenare una squadra blasonata come la Torres. Un ringraziamento va anche ai miei collaboratori e a tutti i giocatori. E poi, voglio ringraziare i nostri tifosi. Sono rimasto sbalordito dell’attaccamento che i tifosi hanno dimostrato nei confronti della squadra. Una cosa eccezionale che raramente, o forse mai, mi era capitato di vedere in questi quindici anni in cui ho fatto l’allenatore». Il ds Vittorio Tossi, che parlava anche a nome del presidente ha detto: «Anche in questo momento di grande amarezza la società ringrazia i giocatori per la dedizione e la professionalità che hanno dimostrato. E’ stata una stagione difficile che però, tutti insieme, siamo riusciti a raddrizzare». Per i giocatori adesso sarà tempo di attese. Per molti probabilmente si tratta di un addio, altri sperano in una conferma. Soprattutto i giovani che son stati la vera sorpresa di questa Torres. Il futuro è legato anche alla loro crescita. La stagione 2010/2011 va dunque in archivio. Adesso bisogna guardare al futuro. Un futuro assolutamente imprevedibile anche perchè non è certo in quale categoria giocherà la Torres. Comunque sia, Eccellenza o serie D, il futuro è nelle mani di Antonello Lorenzoni e resta da verificare se il presidente intenderà andare avanti. Aveva detto che in caso di mancata promozione avrebbe passato la mano. Però ha anche assicurato che avrebbe espletato le pratiche per chiedere il ripescaggio. E allora non c’è altro da fare che attendere. E sperare.

Daniele Doro - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 4
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Torres, i saluti tra le lacrime (Voto: 1)
di serrot1903 il Mercoledì, 08 giugno @ 13:00:01 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Lacrime amare,lacrime vere... Figuratevi le lacrime dei tifosi.!!






Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.19 Secondi