Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 76
Iscritti: 0
Totale: 76
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Notte bianca o... rossoblù?

Rassegna stampa

Senza tregua. Questa sera (stadio Vanni Sanna, ore 20,30, arbitro Ledda di Ozieri), la Torres gioca la sua terza partita in dodici giorni. Non si tratta di un match qualunque, visto che c’è l’Olbia, tradizionale avversario dei rossoblù soprattutto in altre categorie. Un’Olbia che arriva a Sassari da capolista dopo le due vittorie conquistate nelle due gare fin qui giocate.



Già questo basterebbe ad elevare a big-match questa partita. Saranno di fronte due squadre con stati d’animo assai diversi. I galluresi galvanizzati dall’eccellente avvio di campionato, i rossoblù inaspettatamente alle prese con le prime difficoltà della stagione. Difficoltà, soprattutto, sul piano del morale, inevitabili dopo la sconcertante sconfitta rimediata a Castiadas. Una sconfitta difficile da digerire anche in considerazione della frenesia del campionato che non ha concesso tempo per ritrovare la serenità. Va detto però che in questi tre giorni il lavoro di Mauro Giorico è stato mirato a tirare su il morale della squadra. Vedremo questa sera se l’obiettivo è stato raggiunto. Partita delicata dunque per la Torres, ma anche occasione per ripartire alla grande. Serve, va detto subito, una prestazione di carattere della squadra rossoblù. Un atteggiamento determinato, fortemente caratterizzato dalla grinta e dalla cattiveria agonistica, sarebbe una bella risposta da parte di Deliperi e compagni. Una vittoria riaprirebbe poi la strada per riprendere la corsa da protagonista. La Torres che affronterà l’Olbia sarà diversa da quella di Castiadas. Mauro Giorico dovrà sostituire Pippia e Accardo che domenica hanno pagato con l’espulsione l’inesperienza. Scelte obbligate per il tecnico che schiererà Bisogno esterno e in difesa farà esordire Barroccu che completerà la linea con Idda, De Carlo e Mura. Ma non è scontato che la squadra possa affrontare l’Olbia col modulo super offensivo di Castiadas. Una ipotesi è quella di rinforzare il centrocampo schierando con Manzini e un fuori quota (Mulas o Sias) uno tra Piras e Puggioni. Si andrebbe così a un attacco a una punta centrale (Sanna o Falchi) supportata da Tedde e Bisogno. Una formazione più prudente ma non meno aggressiva. Ma è solo una ipotesi. Giorico è piuttosto affezionato al suo calcio offensivo e potrebbe insistere con le due punte centrali. Sperando anche che il tributo di sfortuna in fase realizzatrice sia stato abbondantemente speso domenica scorsa a Castiadas. Comunque sia, sarà una gara complicata e difficile, perchè l’Olbia sta crescendo, ha giocatori importanti e, soprattutto, ha dalla sua il vantaggio di avere poco da perdere e tanto da guadagnare.

Galluresi a punteggio pieno: «Proveremo a vincere a Sassari»

«Rispettiamo l’avversario, ma non ci nascondiamo: a Sassari scenderemo in campo per fare la partita». Raffaele Cerbone ha questa mentalità: le sue squadre devono giocare, sempre, per vincere. Soprattutto se questa è la mission che gli affida la società. E soprattutto se poi la società, come nel caso dell’Olbia, è stata poi coerente con le promesse: la campagna acquisti è stata ottima, e non è ancora chiusa. Altri colpi potrebbero arrivare in settimana. «Dobbiamo ancora crescere, sia tatticamente che fisicamente, ma la nostra mentalità deve essere vincente - spiega il tecnico olbiese alla vigilia del derby più sentito del nord Sardegna -. La Torres è un’ottima squadra, lo sappiamo. Ma siamo consapevoli dei nostri mezzi, ancora non espressi al massimo, e quindi dobbiamo cercare di impostare la partita per vincerla. Se ce la faremo, sarà un risultato che, in prospettiva, ci darà una grandissima forza. Se non ce la faremo, pazienza: siamo sereni». Inutile negarlo: le due vittorie hanno dato maggiore tranquillità a tutto l’ambiente. «Il che non vuole dire che ci sentiamo appagati - sottolinea Cerbone -. In parte è successo domenica contro il Carbonia, dopo il 2-0 del primo tempo. Forse stavamo già pensando all’impegno con la Torres, ma per vincere, così come vogliamo fare, non sono ammesse distrazioni». L’Olbia non è ancora quella che Cerbone vorrebbe. Lui è un teorico della difesa a 3, punto di partenza per un gioco da sviluppare sulle fasce. Ma, per ora, non ci sono le condizioni. «Il modulo non è un totem intoccabile - dice -. Penso che giocheremo con la difesa a 4. Per applicare bene il modulo che ho in mente, serve tempo. Quello che finora non abbiamo avuto. Non abbiamo potuto fare un allenamento specifico, perché dovevamo o preparare la partita o recuperare da quella precedente». Che Olbia sarà quella che scenderà al Vanni Sanna, il tecnico non lo dice. «Uguale a quella contro il Carbonia? No, non lo so. Ho per fortuna tante alternative, posso sfruttarle al meglio fino all’ultimo». Alcuni giocatori sembrano intoccabili, Siazzu fra questi. In difesa Varrucciu e Melino sono inamovibili. A centrocampo Nardo e Di Gennaro anche. Poi tutto è possibile. La regola dei giovani da schierare obbligatoriamente condiziona un po’ le scelte. «Ma vale per tutti, e io non sto lì a lamentarmi - chiude Cerbone, dopo l’ultim allenamento -. Le squadre sono tutte nelle stesse condizioni, chi più, chi meno.

Daniele Doro - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Notte bianca o... rossoblù? (Voto: 1)
di XXXX il Mercoledì, 07 settembre @ 08:59:46 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
...e comunque questa è la quarta partita in 12 giorni!



Re: Notte bianca o... rossoblù? (Voto: 1)
di LupinIII il Mercoledì, 07 settembre @ 10:17:50 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
affanculo alla notte bianca!!!!! D.D. vai a casino!!!!!!!






Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.31 Secondi