Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 74
Iscritti: 0
Totale: 74
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Torres al palo, rebus formazione per Cari

Rassegna stampa

Una giornata di squalifica a Migani, Cabeccia e Bonvissuto. Tutto come previsto dopo il rosso rimediato dai tre giocatori della Torres a Castiglione. Anzi, se vogliamo, ad Antonino Bonvissuto è andata anche bene perchè è stato cacciato per atteggiamento irriguardoso verso l'arbitro, cosa che di solito viene punita con due giornate. Comunque sia, piove sul bagnato.



Dover rinunciare, di colpo, a tre giocatori in questo momento per mister Cari è sicuramente un problema. Per una squadra che si dibatte in una crisi di risultati profonda, anche la più piccola contrarietà non contribuisce certo a spianare le strada di un rilancio che appare ormai davvero non più rimandabile. E se è vero che Matteo Trini, protagonista domenica a Castiglione, avrà la maglia da titolare con una serenità sicuramente ritrovata, è altrettanto vero che le assenze di Cabeccia e Bonvissuto assestano un brutto colpo a due rerparti, difesa e attacco, che sinora non hanno certo brillato. Domenica al “Vanni Sanna”, contro il Bellaria, nell'ennesima partita che si deve solo vincere, Marco Cari avrà poco da scegliere e avrà gli uomini contati (tra l'altro è difficile il recupero di Lisai, che ancora ieri non si è allenato). In difesa sarà Sentinelli a sostituire Cabeccia, mentre in attacco scoccherà l'ora di Oussama Essabr, a sostituire Bonvissuto. Il marocchino Essabr, che domenica scorsa ha debuttato giocando gli ultimi 10 minuti, avrà l'opportunità di mostrare il suo valore di punta veloce, dotata di un buon tiro e capace di giocare da prima punta. Mister Cari, oltre che l'aspetto tecnico, continuerà a lavorare soprattutto su quello mentale, nel tentativo di far ritrovare alla squadra rossoblù lo spirito giusto per cercare di uscire da una situazione che resta piuttosto grave, ma non disperata visto che mancano ancora ben 25 partite alla fine. Anche perché, paradossalmente, nelle ultime tre disastrose partite che hanno fruttato un solo punto, la situazione di classifica non è mutata: il distacco dall'ottavo posto è rimasto di 6 punti. A dimostrazione di un campionato che deve ancora esprimere i suoi valori, in testa e in coda. Intanto, ieri la squadra è tornata al lavoro con tutti gli effettivi e, appunto, col solo Lisai che ha continuato le terapie dopo l'infortunio alla caviglia. Oggi Cari ha previsto la doppia seduta mentre domani, probabilmente al "Vanni Sanna". il collaudo sulla palla verrà disputato contro la squadra Berretti. I giovani rossoblù, allenati da Davide Boncore, sono reduci della prima vittoria nel loro campionato, ottenuta sabato scorso con un secco 2 a 0 a Chieti.

Fondazione Torres, l’iter procede spedito

Il progetto Fondazione Torres prende forma. Il gruppo di sostenitori rossoblù che alla fine dello scorso campionato si era impegnato per raccogliere i soldi necessari alla salvezza della società, in questi mesi ha continuato a operare incessantemente per la creazione di un soggetto autonomo rispetto al sodalizio di via Romita, ma in grado di supportare la Torres nella creazione di un progetto di promozione e pianificazione che renda il futuro della squadra dei sassaresi meno incerto. Nel corso di una serie di incontri che si sono susseguiti in questi mesi, il gruppo ha affidato all'avvocato sassarese Umberto Carboni, che già in occasione della raccolta dei fondi aveva agito da garante, una procura formale per completare il mandato finalizzato a esplorare la possibilità di concretizzare il progetto. «Siamo già piuttosto avanti – spiega Carboni – Ci siamo già confrontati con un notaio e un commercialista per capire la strada più opportuna da percorrere, e presto il progetto sarà presentato anche ai rappresentanti istituzionali». Avviati anche i primi contatti con la società, per illustrare tempi e modi del progetto Fondazione Torres. «Quel che occorre ora è accelerare con la raccolta delle firme – è l'appello dell'avvocato –. Dall'adesione per alzata di mano nel corso dell'assemblea plenaria di fine giugno, è infatti necessario passare alla sottoscrizione formale, aperta a tutti quelli che avevano già versato i propri denari ma anche a chiunque altro volesse aderire all'iniziativa in corso. "Tutti i tifosi della Torres sono i benvenuti - conclude Umberto Carboni - ma per prima cosa è necessario che si affrettino a firmare la sottoscrizione coloro che avendo aderito al fundraising».

Daniele Doro- La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Torres al palo, rebus formazione per Cari (Voto: 1)
di antonyo il Mercoledì, 30 ottobre @ 10:08:36 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ad Accardo lasciamolo sempre in panchina.........tanto nei due anni precedenti ha sempre dimostrato di essere un brocco.......mah !!!!!!!! NON HO PAROLE.



Re: Torres al palo, rebus formazione per Cari (Voto: 1)
di Hankie il Giovedì, 31 ottobre @ 13:52:07 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
La cosa su Accardo e Madeddu è scandalosa. E domenica come faremo senza i gol di Bonvissuto?






Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.10 Secondi