Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 92
Iscritti: 0
Totale: 92
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Il presidente Capitani risponde alle parole del sindaco Sanna

Torres Calcio

Con riferimento alla nota stampa del Sindaco di Sassari, Nicola Sanna, in qualità di Presidente della SEF TORRES 1903 s.r.l. mi sento in dovere di precisare quanto segue:



non mi voglio soffermare sul contenuto demagogico, populistico e gravemente offensivo nei confronti delle categorie sociali bisognose richiamate nella nota stampa del Sindaco che, volutamente, confonde la spesa per le opere pubbliche con i fondi per le spese sociali, elargizioni liberali o assistenziali o spesa corrente.
Chiarito ciò, devo rappresentare pubblicamente non solo ai tifosi, ma a tutta la Città di Sassari, che quanto dichiarato dal Sindaco non corrisponde a verità.
Infatti:
1) non sussiste alcun credito del Comune di Sassari nei confronti della Torres. Fra l’altro se vi fosse stato non si comprende per quali ragioni l’amministrazione non si sia attivata per esigerlo ed abbia aspettato di reclamarlo sui media (infondatamente) solo quando si è sentita chiamare in causa nella conferenza stampa dello scorso venerdì. La Torres ha sempre pagato tutto quanto dovuto. Anzi, poiché lo stadio abbisognava (ed abbisogna) di importanti interventi di manutenzione sia ordinaria che straordinaria (che di migliorie), la Torres si è fatta carico di tutte le opere predette sopportandone i costi, al fine di evitare l’esborso da parte del Comune di ingenti somme. Il Comune e la Torres hanno poi concordato di compensare i reciproci crediti (canone di concessione da una parte e spese per le opere predette dall’altra). All’esito della compensazione, risulta ancora un credito della Torres nei confronti del Comune e non il contrario. Non è vera neppure la circostanza che la Torres non abbia fornito la rendicontazione. Quest’ultima - come dimostrano i documenti in nostro possesso - è stata eseguita mediante consegna formale di una perizia con allegato un dettagliato computo metrico certificato da un tecnico esterno.
2) Per quanto concerne l’iter inerente alla nuova concessione, poiché come noto la società Torres avrebbe inteso (il condizionale ormai è d’obbligo, come in seguito chiarirò) eseguire nel futuro delle importanti opere nello stadio, per renderlo intanto agibile ed anche più confacente alle moderne strutture sportive, si è chiesto di avere la disponibilità di una concessione almeno quindicinale, pari alla durata del mutuo che la Torres avrebbe contratto per eseguire detti interventi. Nel corso dell’ultimo incontro tenutosi a Palazzo Ducale, in data 20 maggio 2015, con i dirigenti della Torres (fra l’altro non è vero che nel corso di questi anni ci sono stati 5 avvicendamenti, in quanto l’unica modifica nell’organigramma è costituita dal recente ingresso dell’Avv. Carlo De Cesaro e dalla risoluzione del rapporto con Andrea Budroni), presenti il Sindaco, l’assessore allo sport ed i dirigenti del Comune di Sassari, l’amministrazione comunale ha dichiarato che sarebbe stata imminente la pubblicazione del bando per l’affidamento della Stadio.
Ad oggi, come a tutti noto, il bando non è stato pubblicato e non vi sono più i tempi tecnici che avrebbero consentito alla Torres, in caso di aggiudicazione, di iscriversi al campionato.
3) Lo stadio, peraltro, ad oggi necessita di ulteriori importanti interventi: il manto erboso è in condizioni pessime, la tribuna stampa non è a norma (ragione per la quale sono stato deferito) la gradinata, nonostante i recenti lavori, cade a pezzi per mancanza di manutenzione e resta chiusa e inutilizzabile.
Preso atto di quelle che sono le evidenti intenzioni dell’amministrazione comunale, comunico che la SEF TORRES CALCIO S.R.L. intenderà, per il futuro, utilizzare lo stadio soltanto nelle partite casalinghe ed il sabato precedete alle partite casalinghe per le rifiniture, pagando il canone che verrà determinato dal Comune di Sassari , da cui decurtare i crediti vantati dalla Torres. Lo stadio, ovviamente, dovrà essere idoneo ed a norma. Nel mentre abbandoneremo gli uffici utilizzati finora all’interno dello stadio per evitare qualsiasi responsabilità. Se anche questa soluzione non fosse possibile per mancanza di volontà dell’amministrazione, saremo costretti a valutare soluzioni alternative.
In conclusione mi sorge un più che legittimo dubbio: perché il Sindaco ha dichiarato tutte quelle inesattezze, così come sopra smentite? Qual è il suo reale obiettivo?
Approfitto dell’occasione per comunicare che nel corso della riunione tenutasi allo stadio lo scorso venerdì che ha visto partecipare un grandissimo numero di tifosi, si è deciso di convocare un incontro per il prossimo venerdì alle ore 18:30 allo stadio Vanni Sanna a cui parteciperò personalmente con i miei dirigenti, con i tifosi e con il Sindaco di Sassari - che invito - e con gli esponenti della Regione Sardegna che nella data di domani inviterò formalmente.
In quella occasione i tifosi potranno appurare, carte alla mano, il reale stato delle cose.
Peraltro, l’aver dichiarato pubblicamente che la Torres non onora i suoi debiti, ritengo che costituisca un grave danno per il buon nome della società, che dovrò necessariamente tutelare nelle opportune sedi.

Comunicato Ufficiale del 07/06/2016



 
  Links Correlati
· Inoltre Torres Calcio
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Torres Calcio:
Chi vuol bene alla Torres?

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Il presidente Capitani risponde alle parole del sindaco Sanna (Voto: 1)
di torresino76 il Domenica, 07 giugno @ 15:23:30 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
solo a Sassari un presidente vuole investire nello stadio...e l'amministrazione li mette i bastoni fra le ruote,,,vergogna!!



Re: Il presidente Capitani risponde alle parole del sindaco Sanna (Voto: 1)
di Mescal il Domenica, 07 giugno @ 15:33:58 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Sono proprio curioso di vederle, queste carte.



Re: Il presidente Capitani risponde alle parole del sindaco Sanna (Voto: 1)
di over36 il Domenica, 07 giugno @ 16:07:48 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
venerdi ne vedremo di belle.L'unica mia preoccupazione che all'ultimo momento uno dei due temendo il confronto non si presenti ,delegando l'incapace di turno.



Re: Il presidente Capitani risponde alle parole del sindaco Sanna (Voto: 1)
di mìlugol il Domenica, 07 giugno @ 22:19:41 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Sembra una partita a scacchi. Ora Capitani ha fatto una sorta di scacco matto al sindaco: ok, non mi dai la concessione pluriennale, io tolgo il disturbo spostando gli uffici della sede da un'altra parte, ti chiedo però il minimo indispensabile, ovvero di poterci giocare la domenica. Sanna ora è spalle al muro, anzi dovrebbe pure spiegare alle famiglie bisognose sassaresi che (per colpa sua) non potrenno ricevere sussidi dal Comune perchè è stato un incapace a non far accollare tutte le spese ad una società che era disposta a prendersi in carico lo stadio. Grande sindaco, sei un genio. Ora firma quel foglio da presentare in Lega dove si dice che è concesso l'utilizzo dell'Acquedotto e poi vai a farti una cagata (ovviamente nei lussuosi cessi dello stadio per i quali la tua amministrazione ha speso ben 226 mila euro per la messa a norma).






Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.06 Secondi