Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 88
Iscritti: 0
Totale: 88
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Vertice sulla sicurezza in Prefettura: Vanni Sanna aperto ai tifosi galluresi

Rassegna stampa

Stadio aperto per i tifosi dell’Olbia. La lunga riunione in Prefettura convocata per esaminare i problemi dell’ordine pubblico in occasione del derby di domenica prossima si è conclusa con una fumata bianca. Le due società e i rappresentanti delle istituzioni hanno deciso di tenere aperte le porte del Vanni Sanna anche ai residenti nell’ex provincia di Olbia-Tempio.



I tifosi galluresi saranno ospitati nella tribuna ospiti e saranno poi scortati fuori città in modo da evitare contatti con i supporter rossoblù. Resteranno esclusi solo i residenti nella provincia di Cagliari e i controlli - ha assicurato la Questura - saranno molto rigidi. L’Olbia Calcio si è impegnata a vendere i biglietti solo ai soli residenti in Gallura e solo dietro presentazione di un documento di identità. Un documento dovrà essere mostrato anche al cancello d’ingresso dello stadio. Controlli saranno effettuati sulla 131 e sulla Sassari-Olbia. La partita, considerati i precedenti, è considerata a rischio incidenti, ma l’importanza della posta in palio e l’attesa nelle due città ha convinto il prefetto ad accogliere le richieste dei club. Ha prevalso la linea di concedere fiducia ai tifosi e ha sicuramente pesato la considerazione che è più facile controllare il pubblico in un settore riservato all’interno dello stadio che correre di rischio di lasciare qualche gruppetto circolare all’esterno del Vanni Sanna. La finale dei playoff avrà dunque la cornice di pubblico che merita. A Sassari la prevendita è già cominciata e le richieste sono tantissime. A Olbia i biglietti saranno in vendita da oggi nella sede del club. Domenica la biglietteria sarà chiusa inderogabilmente entro le ore 15 (un’ora prima prima del fischio d’inizio). «I biglietti, per la curva nord e per la tribuna coperta - si legge in un comunicato diffuso dalla Torres – sono acquistabili tutti i giorni (dalle 10 alle 13 e dalle 15,30 alle 18,30) negli uffici delle segreteria dello stadio Vanni Sanna. Il biglietto per la curva nord costerà 10 euro, quello per la tribuna 15. Dal pomeriggio di sabato i tagliandi saranno in vendita presso il botteghino di via Romita». Intanto la Torres è tornata in campo per prepararsi alla sfida che vale una stagione. Marco Sanna ha preferito lavorare solo al mattino con una robusta sessione di lavoro atletico e tattico. Ancora fermo Giancarlo Lisai sul recupero del quale si comincerà a ragionare solo da oggi. Questo pomeriggio per il collaudo di metà settimana sulla palla il tecnico rossoblù farà disputare una partitella a ranghi misti. A parte Lisai e Girardi, tutti gli altri rossoblù stanno bene. Anche il morale della squadra è alto anche se il mister avrà qualche problema di formazione per le assenze di Gigi Scotto e Cossentino, fermati dal giudice sportivo dopo l’espulsione di domenica scorsa.

«Abbiamo assenze importanti ma alla fine vincerà la Torres»
Con Gigi Scotto e Alberto Cossentino al palo e con Giancarlo Lisai in forte dubbio, toccherà a Giacomo Demartis a caricarsi sulle spalle la Torres. E non per una partita qualunque ma per una sfida decisiva contro l'Olbia. Ma Demartis, non a caso capitano della squadra rossoblù, non è uno che ha paura delle responsabilità. «Sarà comunque una partita – dice l'esperto esterno d'attacco – da vivere intensamente in campo e fuori. E noi saremo pronti a dare il massimo per completare con un successo una stagione che abbiamo affrontato con grande coraggio. Dopo aver visto sfumare la possibilità di conquistare il primo posto, era questo l'obiettivo che volevamo raggiungere e ci siamo riusciti. Ora affronteremo l'Olbia, una grande squadra della quale abbiamo molto rispetto ma che non temiamo. Sarà una partita che vedrà di fronte due formazioni importanti e sarà quindi un derby particolarmente sentito da tutti». Non è pericoloso caricare così tanto questa partita? «Credo sarà una partita con la giusta tensione che le due squadre giocheranno con determinazione ma con correttezza. Noi siamo consapevoli di quanto sia sentita questa sfida dalla tifoseria». Ritornando alle assenze, sarà un problema per la Torres? «E' naturale che non avere a disposizione giocatori come Scotto, Cossentino e forse Lisai non è cosa da poco. Ma non credo che questo condizionerà la nostra voglia di fare bene. Lo ripeto, noi abbiamo qualità e personalità tali da permetterci prestazioni importanti». L'Olbia resta comunque un avversario da affrontare con grande attenzione. «Non c'è dubbio. L'Olbia ha giocatori di qualità e di esperienza, il gruppo è solido e la rosa piuttosto ampia dopo gli aggiustamenti di gennaio». Anche questa volta la Torres ha a disposizione due risultati su tre. «Questa opportunità non deve condizionarci. Sarebbe un grave errore pensare che potrebbe bastare il pareggio. Noi dobbiamo scendere in canmpo col proposito di vincere la partita, di non temere nessuno e di essere consapevoli di potercela fare». In quale cornice si giocherà questo derby? «E' una partita importante e avrà una cornice di pubblico importante. Noi ci aspettiamo molto dai nostri tifosi».

Daniele Doro - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.13 Secondi