Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 89
Iscritti: 0
Totale: 89
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Torres in alto mare: ci sono solo il mister e cinque giocatori

Rassegna stampa

Il popolo rossoblù è in ansia per l'amata Torres, che si appresta a vivere una nuova stagione in serie D. La società lo scorso aprile è stata ceduta da Domenico Capitani – per tre euro – a Daniele Piraino (azionista di maggioranza), Emilio Minuzio e Massimo Adzovic.



In attesa che i tre rispondano alle mille domande che pongono loro tra gli altri le associazioni Fondazione Torres e Memoria Storica Torresina, che hanno chiamato il sindaco Sanna a fare da garante, in particolare in merito a un deficit che ammonterebbe a oltre 700.000 euro, è possibile fare il punto della situazione anche sotto il profilo tecnico organizzativo. Entro il 12 luglio va perfezionata l’iscrizione, i nuovi dirigenti hanno fatto sapere di aver già provveduto e annunciato che il ritiro precampionato sarà la prima metà di agosto a Pattada. Sarebbe stato anche già risolto il problema allenatore: Guglielmo Bacci. Un ritorno. Suoi collaboratori il preparatore atletico Sandro Masotti e quello dei portieri Tore Pinna. Anche l'allestimento della nuova squadra sarebbe in atto, con la proclamata intenzione di costruire una squadra dignitosa in grado di affrontare con tranquillità il primo anno della nuova era rossoblù. Dopo aver rinunciato a giocatori importanti come Scotto, Demartis e Lisai (che avrebbe già raggiunto l'accordo col Grosseto) la prima mossa è stata quella di confermare tre giovani: i difensori Della Guardia (1995) e Sassu (1997, lo scorso campionato giocato a Uri), e i centrocampisti Bisogno (1994) e Gueli (1997). La Torres ha la proprietà dei cartellini di quattro soli giocatori, appunto Gueli, Masala, Marcangeli e Musto, quest'ultimo già ceduto al Bologna che lo girerà al Cosenza in Lega Pro. Va anche detto che la nuova dirigenza avrebbe contattato anche giocatori come i sassaresi Nuvoli e Meloni che avrebbero dato la disponibilità ma aspettano di capire come evolverà la situazione. E' anche certo che giocatori come Biondi, Casini, lo stesso Raucci, ma anche altri rimarrebbero volentieri a Sassari se ci saranno garanzie. La ristrutturazione targata Daniele Piraino è in atto. La nuova proprietà ha già messo mano alle strutture societarie con la conferma alla guida della segreteria di Rita Marras. E' stata avviata anche la collaborazione col Tergu Calcio per l'ennesima ristrutturazione del Settore giovanile che dovrebbe essere coordinato da Antonio Podda, che sarà anche l'allenatore della squadra Juniores. Ma non mancano le ombre, come lo spoil system con il quale sono stati allontanati storici collaboratori, il defenestramento dell’allenatore Marco Sanna, al quale la notizia non è stata mai formalmente comunicata, e l’arrivo con immediata fuga del ds Vittorio Tossi.

Fra undici giorni l’insediamento di Daniele Piraino
Il 30 giugno ufficialmente scadrà l’opzione che consentirebbe a Domenico Capitani di rientrare in possesso della Torres. In caso contrario, il 30 giugno, la società calcistica Sef Torres diventerà a tutti gli effetti di proprietà del neo presidente Daniele Piraino. L’ultima settimana ha scoperchiato il vaso di pandora – come spesso accade nell’estate che chiude e poi precede i campionati – e tutte le preoccupazioni della tifoseria hanno invaso le piazze cittadine, reali e virtuali. Sabato scorso una rappresentanza del popolo rossoblù ha incontrato il sindaco di Sassari Nicola Sanna. L’incontro si è svolto in bilico fra l’informativa presentata, con documentazione annessa, dai tifosi al primo cittadino e la disponibilità ad ascoltare messa in campo da Sanna. Si apre ora una fase interlocutoria, in cui sarà importante capire chi, al 30 giugno 2016, terrà in mano le redini della Torres. Secondo quanto riferito allo stesso sindaco dagli attuali dirigenti torresini, l’iscrizione alla prossima serie D sarebbe pronta ad essere perfezionata. Calendario e cronometro scorrono veloci. Guardia alta e sguardo vigile. Ogni scadenza è potenziale punto d’arrivo o di partenza.

Daniele Doro e Giovanni Dessole - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Torres in alto mare: ci sono solo il mister e cinque giocatori (Voto: 1)
di Hankie il Lunedì, 20 giugno @ 10:18:34 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Menomale ci siamo tenuti questi 4... fondamentali lo scorso anno. Forse Piraino ha sbagliato un attimo i nomi... erano altri 4 da tenere.



Torres in alto mare: ci sono solo il mister e cinque giocatori (Voto: 1)
di panters il Lunedì, 20 giugno @ 12:19:44 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Chiedo agli amici che conoscono bene il bilancio e che lo hanno analizzato. Ma incassi per la cessione di giocatori ce ne sono?? Maiorino.....Musto.....li hanno venduti?....e a quanto....????



Torres in alto mare: ci sono solo il mister e cinque giocatori (Voto: 1)
di ericium il Lunedì, 20 giugno @ 13:08:11 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
3 euro x musto +2 caramelle e 1,20 euro x Maiorino +1 di formaggio grana



Torres in alto mare: ci sono solo il mister e cinque giocatori (Voto: 1)
di serrot1903 il Lunedì, 20 giugno @ 13:47:46 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Le tue parole hanno in retromusto amaro!!






Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.13 Secondi