Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 38
Iscritti: 0
Totale: 38
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Nasce la Torres 2017: Frau, Sias e Faye accettano la sfida

Rassegna stampa

La Torres ci crede e ha l’obbligo di continuare a inseguire il traguardo della salvezza. Al giro di boa del campionato la situazione è pesante (ultimo posto in classifica con un bilancio terrificante) ma le ultime partite raccontano di una squadra in crescita e di un gruppo che non vuole arrendersi perchè sa di poter scrivere una pagina importate nella storia ultracentenarie della società rossoblù.

La salvezza è possibile anche se i rischi non arrivano solo dal campo. Ma questo è un capitolo sul quale i giocatori possono poco e, di certo, non hanno colpe. Restando alla squadra c’è da dire che la sosta per le festività di Natale e di fine anno ha portato qualche novità. Sul fronte dei rinforzi ci sono da registrare gli arrivi di Alessandro Frau e Cristian Sias, due giocatori che hanno già debuttato ad Avezzano, e quello di un centrale difensivo che andrà a tappare il buco lasciato aperto dalla partenza di Posillipo. Si tratta di Balla Faye, un ragazzo di 23 anni dotato di un buon fisico e di una discreta esperienza maturata nella serie B portoghese. Faye è già arrivato a Sassari e potrebbe non essere l’ultimo colpo prima della ripresa del campionato, domenica sul campo della Nuorese. La società rossoblù avrebbe già raggiunto un accordo di massima con Francesco Mannoni, centrocampista di Porto Torres con un passoato importanti (Cagliari e Savona) e il ragazzo potrebbe aggregarsi al gruppo già oggi, alla ripresa degli allenamenti. Trattative sono in corso anche con una prima punta, due centrocampisti e un ragazzino destinato ad arricchire il gruppo dei fuoriquota. Il compito di cercare i rinforzi è stato affidato a Vittorio Tossi (già ds della Torres e da sempre vicino alla squadra) che ha accettato un incarico a tempo e ha lavorato anche in questi giorni di festa. «Non potevo assistere a quello che stava diventando un fallimento senza muovere un dito – ha spiegato Tossi –. Mi ha chiamato Salvatore Sechi e ho deciso di collaborare per cercare di salvare almeno il titolo sportivo. So che non sarà un compito facile ma il campionato è ancora molto aperto e la classifica non è del tutto compromessa. Io credo che con i cinque a sei rinforzi che stiamo cercando di portare a Sassari la squadra possa disputare un buon girone di ritorno ed evitare perfino i playout». Per il ds rossoblù la corsa andra fatta sul Foligno, sul Città di Castello e su tre squadre sarde: il Lanusei, il Muravera e il Latte Dolce. «Il Foligno ha cambiato presidente e ha un nuovo allenatore – ha spiegato il dsi – ma io non credo che riuscirà a superare le difficiltà economiche che hanno convinto mezza squadra ad abbandonare la barca. Vedo male anche il Città di Castello e credo che faticheranno anche Lanusei, Muravere e Latte Dolce. La Torres può farcela ma deve cominciare a fare punti già domenica su un campo difficile come quello di Nuoro». Restano, anche per la Torres, le difficoltà societarie. Ma su queste Tossi non si sbilancia. «Ho accettato di portare a Sassari un certo numero di ragazzi perchè me lo hanno chiesto Salvatore Sechi e Antonio Camboni. E’ ho detto sì solo quando ho avuto la certezza della copertura economica. Credo che la stagione non sia a rischio anche se non so che cosa succederà a giugno. Certo i debiti ci sono e sono importanti. Però in quasta fase era fondamentale trovare le risorse per chiudere l’anno e provare a salvare la categoria. Io ci credo e ci sto provando. E in ogni caso avrò la coscienza pulita».

Mai tanto indietro al giro di boa
Eppure c'è qualcuno che ha fatto peggio della Torres. Magra consolazione perché stiamo parlando di qualcosa di fallimentare, di una stagione orribile che alla fine del girone di andata certifica il fallimento della squadra rossoblù. La Torres ha chiuso l'andata all'ultimo posto del girone G, con soli 8 punti, frutto di una sola vittoria e cinque pareggi. Negli altri sette raggruppamenti del campionato di Serie D, peggio hanno fatto solo il Chieti (che non porterà a termine il campionato) che ha ottenuto un solo pareggio e 16 sconfitte, e la squadra calabrese del Serriale che non ha mai vinto ma solo pareggiato cinque volte. Il cammino della Torres, condizionato ovviamente dalla vicenda societaria che ancora non è risolta e che mette a rischio la sopravvivenza stessa del sodalizio, è stato travagliato e spesso distatroso. I rossoblù hanno vinto una sola volta, in casa col Lanusei grazie a un gol messo a segno da Varriale e difeso con grandissimo affanno sino alla fine della gara. Poi cinque pareggi, a Muravera (0-0) e al "Vanni Sanna con San Teodoro (1-1), Latte Dolce (2-2), Città di castello (0-0) e Albalonga (0-0). Tre le partite perdute con punteggi pesanti e umilianti. I rossoblù sono stati travolti a Trestina (5-0), a Ostia (7-0) e ad Arzachena (6-1). Altri numeri certificano la pochezza della squadra rossoblù e la classifica deficitaria. La Torres ha segnato solo 7 reti in 17 partite (peggio nei vari gironi ha fatto solo la Virtus Castelfranco (girone D) con 6 gol. Ben 37 le reti subite (come il Foligno) dalla difesa sassarese. A far peggio è stata solo la difesa del Chieti perforata ben 47 volte. Dei sette gol realizzati dalla Torres, quattro portano la firma di Muccili e due di Varriale, il settimo è stata un'autorete. L'andamento del campionato non poteva che ripercuotersi negativamente sulla conduzione tecnica. Così Guglielmo Bacci ha dovuto lasciare la panchina rossoblù dopo undici partite e passare la mano a Giuseppe Misiti. Spropositato il numero dei giocatori impiegati in questo girone di andata, senza contare alcuni che sono arrivati a Sassari per ripartire qualche giorno dopo. La Torres ha utilizzato la belleza di 35 giocatori, più alcuni ragazzi della categoria Allievi che sono andati in panchina in alcune partite. Di questi 35 ben 20 sono dei fuori quota (2 del 2000, 5 del 1999, 8 del 1998, 4 del 1997, 1 del 1996). La classifica delle presenze è guidata da Accardo e Simonetti che hanno giocato 15 partite, seguono Sassu (14), Varriale (13), Mucili (11), Della Guardia, Andriolo e Posillipo (10), Bisogno e Pinna (9), Badami e Marcangeli (7), Mangiapane (6), Gueli, Solinas, Casu e Casula (5), Ammoscato, De Ambrosis, Insenna e Adragna (4), Libertini, Merino, Scalzone e Fantasia (2), Minunzio, Bassanetti, Frau, Sias e Murru (1). Questi i numeri che dicono tutto di una prima parte di una stagione fallimentare che non lascia, per ora, prospettive incoraggianti. La salvezza della Torres e della sua dignità di società ultracentenaria parte importante dell'identità di Sassari è tutta da costruire.

I rossoblù tornano oggi in campo
Vacanze finite anche per i giocatori della Torres. I rossoblù hanno avuto due giorni liberi per Capodanno ma da questa mattina ricominceranno a pensare al campionato. L’appuntamento è al campo della Sacra Famiglia, in viale Adua. Oggi, domani e dopo sono previste doppie sedute di allenamento. Giovedì sarà disputata una partitella (probabilemnte in famiglia) mentre venerdì servirà per la rifinitura. La squadra partirà per Nuoro domenica mattina e sarà una squadra ben diversa da quella che ha concluso il girone di andata. Misiti potrà contare su tre rinforzi (Frau, Cristian Sias e Faye) ma l’elenco potrebbe essere più lungo se Vittorio Tossi riuscirà a chiudere qualcuna delle trattative che sta portanto avanti. Nell’elenco del ds ci sono tre o quattro nomi importanti con alcuni dei quali sarebbe già stato raggiunto un accordo di massima. Intanto cambia la logistica. La Torres non si allenerà più a Ossi ma sul campo di viale Adua messo a disposizione dalla Sacra Famiglia.

Antonio Ledà e Daniele Doro – La Nuova Sardegna




 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by seftorres


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.09 Secondi