Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 966

Online:
Visitatori: 81
Iscritti: 0
Totale: 81
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Tore Pinna e la Torres «Stiamo crescendo ma guai a mollare»

Rassegna stampa

«Dobbiamo continuare a lavorare con grande impegno. I risultati non stanno arrivando per caso ma sono il frutto di un lavoro intenso e mirato». Tore Pinna, dall'alto della sua grande esperienza, non è facile all'entusiasmo. Sa benissimo che non bisogna abbassare la guardia solo perché la Torres è riuscita a centrare una mini serie positiva che è servita però a riportare fiducia ed entusiasmo.



E che ha aggiustato la classifica accreditando la squadra rossoblù come una delle favorite per la conquista di un posto nei playoff.«La vittoria di Sorso - dice ancora il capitano rossoblù - è sicuramente un risultato importante perché era uno scontro diretto. Ma è stato un successo che ci ha dato ulteriori certezze e la consapevolezza che lavorando bene i risultati non possono mancare. Tra l'altro abbiamo constatato, ma questo lo sapevamo, che contro di noi tutte le squadre giocano la partita della vita. E allora ci stiamo adeguando e anche noi adesso affrontiamo gli avversari con lo stesso spirito». Intanto, la vittoria di Sorso ha consentito alla Torres di scavalcare in classifica il Muravera. E domenica al "Vanni Sanna" c'è lo scontro diretto, Un'occasione per dare un ulteriore strappo alla classifica. «Sarà una partita difficile - spiega Tore Pinna - perché il Muravera è un'ottima squadra e, pur reduce da due sconfitte consecutive, arriva a Sassari per fare risultato. All'andata, con tante assenze, avevamo ottenuto un buon pareggio, ma domenica sarà una partita diversa e con tanti protagonisti diversi nelle due squadre. Dovremo essere bravi a fornire una prestazione importante come quelle delle ultime gare. Io spero molto nell'aiuto che ci potranno dare i nostri tifosi che sono sempre straordinari. Un aiuto considerevole e spesso decisivo». Un aiuto importante potrà darlo anche Lionel Spinola, uno che sembra poter decidere le partite. «Premesso che i risultati - dice il capitano rossoblù - si ottengono con la prestazione della squadra e noi oggi siamo davvero una squadra, devo dire che Lionel è un ragazzo straordinario che si è messo a disposizione del gruppo e sta dando un buon contributo. Spero non si monti la testa ma devo dire che è sicuramente un giocatore di altra categoria. Le sue giocate e i suoi gol saranno molto importanti». Intanto ieri la Prefettura di Sassari ha vietato la vendita dei biglietti per la sfida di domenica ai residenti nella provincia di Cagliari.

L'ottimismo di Lulù «Muravera in salute vogliamo i tre punti»
Seduta d'allenamento, ieri pomeriggio, per il Muravera, diretta dal mister Luis Oliveira coadiuvato dal direttore sportivo Andrea Piccarreta, in preparazione dell'impegnativa trasferta di domenica a Sassari contro la Torres. La serata si è conclusa con una partitella in famiglia alla quale hanno partecipato tutti i giocatori della rosa, escluso il portiere Thomas Pioli infortunato. In campo anche Salvatore Bruno ripresosi dopo l'infortunio subito il 23 dicembre contro lo Stintino, prima giornata del girone di ritorno.C'è grande ottimismo tra i gialloblu sarrabesi che hanno già smaltito la delusione per la pesante sconfitta subita contro il Samassi. «Quantunque la Torres sia in grandissima forma andiamo a Sassari per ottenere un risultato positivo - afferma Luis Oliveira -. Scenderemo in campo concentratissimi e con l'obiettivo di riscattare la sconfitta contro i bianco-celesti del Medio Campidano, scesi in campo con sette ex (Manis, Felleca, Frongia, Vignati, Illario, Sogus, Dessena, Nurchi): Vogliamo approfittare di eventuali passi falsi del Sorso, dell'Atletico Uri e dello Stintino, che ci precedono in classifica e che lottano insieme a noi, al Samassi e alla Torres per conquistare uno dei quattro posti utili per poter accedere ai playoff».La battuta d'arresto con il Samassi, secondo quanto asserisce Oliveira, non ha ridimensionato le ambizioni del Muravera che pur avendo avuto un avvio di stagione stentato a causa delle complicanze dovute al mancato ripescaggio in serie D è stato, tuttavia, finora, una delle sorprese positive del campionato. «Siamo partiti con l'obiettivo di salvarci - sottolinea Luis Oliveira . Obiettivo che ritengo abbiamo ormai raggiunto. Domenica, dopo domenica, nonostante avessimo una panchina corta, siamo cresciuti tanto da ambire meritatamente ad un posto nei playoff, il nostro nuovo obiettivo, sul quale punta la società che nel mercato di riparazione di dicembre ha acquistato il bomber Marco Nieddu, e per necessità, dopo il grave infortunio di Thomas Pioli, il portiere Maurizio Floris, entrambi ex Lanusei e Tortoli».Contro la Torres il Muravera dovrebbe scendere in campo con la seguente formazione: Floris, Zugliani, Diaz, Massessi, Bruno, Lampis, Suraji, Satta, Nieddu, Onano, Gueye. Il match di andata si è concluso in parità a reti inviolate.

Daniele Doro e Alessandro Bulla - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.09 Secondi