Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 966

Online:
Visitatori: 84
Iscritti: 1
Totale: 85

Online ora:
01: giuseppe
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 «Faremo un'altra impresa perché siamo la Torres»

Rassegna stampa

Un tiro a girare, di quelli che non lasciano scampo al portiere avversario. Così Carlo Piga, centrocampista rossoblù a tutto tondo, innamorato perdutamente della maglia che sente appiccicata alla pelle e non da oggi, ha dato il via alla fantastica vittoria della Torres domenica scorsa sul campo del Cuoiopelli.



Una vittoria che ha aperto la porta alla doppia sfida con la squadra umbra del Cannara che vale la promozione diretta in Serie D. «Siamo all'ultimo atto - dice il mediano rossoblù - di una impresa che è andata maturando nell'ultima parte della stagione. Siamo stati bravi a credere sino alla fine nella possibilità di riuscire a giocarci la promozione diretta. E ci abbiamo creduto tutti dalla società, allo staff tecnico e medico al gruppo di giocatori che ha trovato la forza e la coesione per affermare una voglia pazza di raggiungere un traguardo che potesse gratificarci e facesse felici i nostri grandi tifosi».Carlo Piga ha segnato in Toscana il suo quarto gol stagionale, non male per un mediano. «Io ci provo sempre - aggiunge - e anche domenica quando ho visto che potevo tentare la conclusione non mi sono tirato indietro. Peraltro quel tipo di conclusione la provo sempre in allenamento. È andata bene e sono felice per me e per la squadra. Il mio gol ha spianato la strada a un successo strepitoso che è però merito di tutto il gruppo, di chi ha giocato e di chi è rimasto in panchina a dimostrazione della forza di questa squadra».Adesso l'impresa è davvero a portata di mano. Domenica nella gara di andata al "Vanni Sanna" la Torres avrà l'opportunità di dare una impronta importante alla finale nazionale playoff. «Ma non dobbiamo abbassare la guardia - puntializza subito Carlo Piga -, non dobbiamo commettere l'errore di credere che sarà un'impresa facile. Se il Cannara è arrivato a giocarsi questa finale vuole dire che ha qualità e potenzialità. Quindi dobbiamo affrontare la squadra umbra con lo spirito giusto, con la stessa determinazione che ci ha consentito di ottenere risultati importanti e impensabili».«Siamo in una condizione di forma più che buona - dice ancora il centrocampista della Torres - e siamo mentalmente pronti. Giocare in casa col supporto del nostro impagabile pubblico sarà importante e ci darà la forza per fare bene. Sarà importante non subire gol, ma non faremo nessun calcolo e cercheremo di ottenere, come sempre, il massimo risultato».Intanto, ieri la squadra ha svolto il previsto lavoro di metà settimana. Pino Tortora ha fatto disputare il collaudo di metà settimana sulla palla e ha ratto indicazioni sulla formazione che domenica affronterà il Cannara. Naturalmente non ci sono indicazioni da parte del tecnico che ha a disposizione l'allenamento di oggi e la rifinitura di domani mattina prima di decidere.

Daniele Doro - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.16 Secondi