Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 67
Iscritti: 0
Totale: 67
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 La Torres parte male, fanno festa gli ex

Rassegna stampa

Vincono 2 a zero i minerari contro una Torres che seppure padrona del gioco per larghi tratti, non è mai riuscita davvero ad impensierire la porta difesa da Carboni. Malgrado un secondo tempo disputato in superiorità numerica, gli ospiti non sono riusciti a prevalere sulla difesa attenta e ordinata dei minerari.



L'estremo biancoblù solo su corner di Ladu, nel finale di gara, ha dovuto sfoderare il meglio del suo repertorio. Poi è rimasto spesso a guardare.Tutte nella prima parte le reti. Comincia in avanti la Torres sotto l'attenta regia di Ladu vero metronomo del centrocampo turritano, coadiuvato di volta in volta da Bilea o da un altro dei suoi, la squadra di Gardini macina gioco ma negli ultimi venti metri non si riesce mai a liberare qualcuno che crei occasioni importanti. Si arriva così a metà tempo quando Serra sferra una botta che rimbalza sul corpo di un difensore, palla a Gjuci che non si fa pregare per trafiggere l'incolpevole Drago. Sfera a centrocampo e la Torres continua ad esercitare una pressione forte. De Iulis si allarga a sinistra per favorire l'inserimento centrale dei suoi incursori ma la difesa libera sempre prima che qualcuno possa arrivare al tiro o Carboni anticipa l'uomo lanciato a rete. In una azione di alleggerimento viene atterrato poco fuori dell'area Stivaletta, punizione che Piredda al 37' indirizza verso un'area affollata di difensori e attaccanti, Drago rimane immobile e la palla, proveniente da sinistra si infila all'angolo opposto: due a zero. I minerari non hanno fatto moltissimo ma hanno sfruttato bene le occasioni. Poco prima della fine del tempo Piredda blocca Torelli vicino al cerchio del centrocampo, secondo giallo e espulsione per il forte centrocampista.Ci si aspetta un secondo tempo all'arrembaggio da parte della Torres, in panchina Gardini non sembra avere gli uomini in grado di cambiare ritmo alla gara e, pur in favore di vento, gli attacchi incessanti rimediano solo qualche corner, e due punizioni dal limite che fanno urlare molto Mariotti contro i suoi ma non producono situazioni pericolose. I minerari fanno festa.

Ladu e Lazzazera «Fatti troppi errori»
Non sono soddisfatti i giocatori rossoblù. «Non fa piacere perdere - dice Ladu - e soprattutto perdere così. Alla fine due occasioni strane e una su palla inattiva. Sicuramente dobbiamo fare più attenzione. In assoluto non abbiamo giocato male ma non siamo riusciti a dettare l'ultimo passaggio. Ora dobbiamo subito pensare alla prossima gara». D'accordo con il compagno Lazazzera: «Loro molto aggressivi - dice - ci siamo lamentati anche ma alla fine le partite si vincono anche così. Dobbiamo cambiare marcia e mettere più grinta. Alla fine se perdi è perché qualcosa non ha funzionato bene, non sei stato preciso su un pallone o attento su un altro e gli avversari sono lì per ricordartelo».Contenti gli avversari: «Per noi - dice Serra, esordiente in serie D - era importante partire con il piede giusto. Alla fine ho rimediato anche un'ammonizione ma abbiamo tenuto bene il campo e anche in inferiorità non ci siamo mai fatti sorprendere».

Gardini «Noi poco concreti». Mariotti «Vittoria meritata»
Gardini è molto chiaro a fine gara. «Non abbiamo disputato una gara brutta - sottolinea il mister della Torres - ma abbiamo preso gol su due ingenuità ed abbiamo pagato pegno. Abbiamo creato molto ma non siamo riusciti a concretizzare. Dobbiamo tener conto che veniamo da oltre sei mesi di inattività, prendere subito il ritmo campionato non è semplice anche per una buona squadra come la nostra. Ho parlato ai ragazzi nello spogliatoio e credo che martedì ci focalizzeremo sulle cose che non hanno funzionato. Quando siamo stati in superiorità numerica non siamo poi riusciti ad andare al tiro, non abbiamo sfruttato il vantaggio». Contentissimo mister Mariotti: «Più che per la vittoria - dichiara l'allenatore - sono contento per come è venuta, per la grinta e l'attenzione messa in campo, perché hanno giocato da squadra, e pure in inferiorità non hanno fatto avvicinare i tiratori avversari. Stiamo lavorando bene, e ovviamente dobbiamo migliorare ancora tanto» .

Il tabellino:
CARBONIA: Carboni, Russu, Mastino (55' Isaia), Fredrich (64' Berman), Serra, Cestaro, Bagaglini, Cannas (55' Salvaterra), Gjuci (84' Odianose), Piredda, Stivaletta (55' Palombi). All. Mariotti.
TORRES: Drago, Bilea, Ruiu, Russo, Congiu, Lazazzera, Mascia (78' Giovagnini), Torelli (55' S. Pinna), De Iulis, Ladu, Ruzzittu. All. Gardini.
ARBITRO: Cerbasi di Arezzo.
RETI: 28' Gjuci, 37' Piredda.
NOTE: Partita a porte chiuse. Ammoniti: Russu, Carboni, Serra, (C.) Russo e Congiu (T.) espulso Piredda (C.) al 43' per doppia ammonizione. recupero: o' e 5'; angoli 4-2 per la Torres

Carlo Floris - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by CANESSA


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.12 Secondi