Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 46
Iscritti: 0
Totale: 46
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Torres avanti tutta anche oltremare

Rassegna stampa

Grande vittoria della Torres che, guidata in panchina da mister Frau (Greco, grande ex del match, per i suoi tre anni a Ostia, squalificato), espugna l'Anco Marzio di Ostia per 2 a 1 e manda al tappeto i Gabbiani lidensi, conquistando la quarta vittoria di fila dopo la partenza nel torneo non positiva (1 punto in 2 gare). A segno ancora una volta Masala, poi è capitan Scotto dal dischetto a fissare il punteggio sul 2 a 0.



Nella ripresa Salvato para un rigore, qualche brivido finale per il gol di Vasco ma al fischio dell'arbitro Totaro di Lecce è festa sotto lo spicchio ospite. Prova importante da parte dei sassaresi che, fin dall'inizio, hanno risposto colpo su colpo ai romani e poi trovato gli acuti vincenti. Già dai primi istanti del match, la Torres ci prova. Poi iniziativa pregevole di Scotto, sempre bravo a muoversi tra le linee, ma la difesa lidense controlla. Il brivido maggiore, per la Torres, arriva al 30' quando Rossi si fa anticipare da Bertoldi pronto a volare via verso Salvato. Atterrato dal difensore di Greco, l'arbitro estrae il giallo. Davvero pericolo scampato per la Torres che colpisce, poi, da grande squadra. Un minuto dopo, infatti, sponda di Diakite, deliziosa, per l'inserimento tra i centrali biancoviola di Masala che penetra nel cuore dell'area e solo davanti a Trovato non sbaglia. 1 a 0 e corsa del numero 8 verso gli ultras sassaresi, accorsi all'Anco Marzio in grande quantità. La Torres insiste, sentendo l'odore del sangue, e al 44' colpisce ancora. Fallo subìto da Scotto in area, rigore inevitabile. E dal dischetto lo stesso capitano non fallisce per il 2 a 0 della squadra del Vanni Sanna, al riposo. Si riparte dopo la pausa e al 9' altro pericolo grandissimo scampato dalla Torres. Questa volta il rigore è per l'Ostiamare (graziato Rossi, che in caso di secondo giallo avrebbe rimediato la doccia anticipata). Dal dischetto però, Lorusso viene ipnotizzato da un reattivo Salvato che di piede ricaccia in gola l'urlo di gioia dei tifosi di casa. E allora la Torres prova a ripartire. Affidandosi sempre a Scotto e a Diakite, tra i migliori insieme a Masala e Piredda. Al 20' Salvato copre sull'iniziativa di Cardillo, poi però non può nulla al 44' sulla punizione di Vasco che prova a suonare la carica per il team di Ostia.Centrale ma forte, la conclusione si insacca e regala speranze alla squadra dell'Ostiamare di Aldo Gardini, anche lui ex del match dopo il recente ma non positivo (sul campo) trascorso a Sassari. Ma la Torres, combattiva come sempre, protegge il fortino e torna in Sardegna con 3 punti fondamentali. Tredici in totale per una situazione di classifica sempre più interessante. Un successo davvero di qualità, che regala all'undici di Greco la consapevolezza di potersela giocare con qualunque squadra.

Frau: «Una grande partita e molta forza in più»
«Siamo veramente felici per questo successo - dice subito mister Frau - Abbiamo fatto una grande partita, di sacrificio, di volontà, di forza e alla fine abbiamo meritato di tornare a casa con il bottino pieno. Credo che dopo la sconfitta di Giugliano siamo andati in crescendo e questa striscia lo dimostra, ti regala grande forza e grande consapevolezza di poter fare davvero qualcosa di importante. L'arbitro Totaro? Purtroppo si devono applicare delle decisioni in millesimi di secondo, quindi capita di fare degli sbagli ma alla fine si pareggiano sempre. Ora dobbiamo continuare così, su questa strada e continuare a lavorare al meglio». «Si, siamo veramente contenti per questo successo, che è stata una grande vittoria del gruppo - dice Masala, autore del primo gol della Torres - . Quando riesci a vincere su campi così difficili e complicati, significa che hai le potenzialità per potertela giocare con qualsiasi avversario. Abbiamo tenuto e sofferto quando c'era da soffrire e solo un grande gesto tecnico l'ha parzialmente riaperta. Vittoria meritata, e adesso bisogna andare avanti in questo modo. L'inizio di campionato non è stato positivo solo perché bisognava creare gruppo e amalgama e assemblare tutto. Ora siamo sulla strada giusta, bisogna proseguire su questa onda e continuare a vincere, a partire dal prossimo incontro».

Il tabellino:
OSTIAMARE: Trovato, Vagnoni, Lazzeri, Orchi, Sbardella, Bianciardi (26' st Vasco), Bertoldi (15' st Mastropietro), Sabelli, Cardillo, Compagnone (10' st Ippoliti), Lorusso. A disp.: Giori, Berardi, Rossi, Pellacani, Pedone, Matteoli. All.: Gardini.
TORRES: Salvato, Rossi, Turkel (16'st Mukay), Kujabi, Antonelli, Dametto, Lisai, Masala, Scotto, Piredda, Diakite (30'st Sabatini). A disp.: Garau, Ferrante, Pinna R., Pinna S., Demartis, Ruocco, Nirta. Allenatore: Greco. (Era però squalificato, in panchina al suo posto c'era Frau).
ARBITRO: Gabriele Totaro di Lecce.
RETI: 31'primo tempo Masala, 45' primo tempo Scotto (rig., T), 44' secondo tempo Vasco (OM).
NOTE: al 9' del secondo tempo Salvato (T) para un calcio di rigore a Lorusso (OM).

La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.10 Secondi