Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 46
Iscritti: 0
Totale: 46
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Un gol a freddo e la Torres si scioglie

Rassegna stampa

Trasferta in terra pontina da dimenticare per una Torres sorpresa e travolta dai propositi di riscatto del Latina. Caricato a dovere dal suo nuovo allenatore Di Napoli, subentrato a Parlato alla vigilia del match, l'undici laziale ha cercato subito di aggredire i rossoblu a centrocampo affidandosi alle invenzioni di Casimirri e alle discese di Quagliata sulla sinistra.



Proprio l'ex apriliano al 2' ha impegnato Kinalis in una non facile parata con una girata sotto porta. Due minuti dopo ancora Casimirri ha verticalizzato in area per Masini, il cui sinistro in corsa è stato respinto di piede dall'estremo greco. Il forcing nerazzurro ha prodotto i suoi risultati al 7', quando Quagliata ha sfornato dalla sinistra un cross a mezza altezza non raccolto per un soffio da Iadaresta ma agganciato in seconda battuta da Barberini, la cui deviazione non ha lasciato scampo al portiere ospite. Nonostante l'incitamento di trenta rumorosissimi tifosi giunti dalla Sardegna, la Torres ha faticato a reagire non riuscendo a prendere le misure alla mediana pontina e soffrendo soprattutto le incursioni degli avversari sul versante mancino. Col trascorrere dei minuti, però, il possesso palla azzardato da Sarritzu e Demartis ha permesso alla squadra di guadagnare metri per provare a interrompere l'isolamento di Camilli sul fronte offensivo. Dopo un grosso rischio corso al 27', su una conclusione ravvicinata di Iadaresta respinta da Kinalis, i rossoblù hanno creato il primo sussulto al 29' grazie ad uno slalom di Sarritzu coronato da un destro ribattuto da Guddo. Torres nuovamente pericolosa dopo due giri di lancette grazie ad una manovra in velocità innescata da Demartis e Sarritzu e coronata da un diagonale di Camilli indirizzato sul palo più lontano, a portiere battuto. Ancora Demartis, al 39', ha pennellato in area per Camilli che non è riuscito ad incornare per questione di millimetri. Scampato il pericolo, però, il Latina ha subito affondato il colpo per il raddoppio: lo scatenato Casimirri ha seminato il panico in area servendo a Cittadino un pallone facile facile da raccogliere di testa sottoporta e da indirizzare a rete.Neanche l'intervallo è servito a rivitalizzare gli ospiti, visto che già al 4 Masini, lanciato in contropiede da Casimirri, ha avuto sui piedi la palla del 3-0 ma si è fatto fermare in uscita dal portiere sassarese. Il tris il Latina lo ha centrato su rigore, al 14', per un fallo di mano di Lazazzera su una conclusione in area del solito Casimirri. A quel punto la Torres si è affidata all'orgoglio di Demartis, impreciso su un tiro dal limite al 18', e ha creato l'unico vero pericolo ai pontini al 25', con l'incontenibile Sarritzu: l'esterno ha saltato tre avversari, è arrivato sul fondo e ha calciato indirizzando sotto la traversa ma trovando un prodigioso Guddo. Ci ha riprovato Ayo al 34', ma il suo fendente si è rivelato debole e centrale. I padroni di casa sono hanno trovato anche il modo di arrotondare con Masini, lesto ad approfittare di un rinvio ciccato da Kinalis al 39'.

Il mea culpa di Sanna: «Inguardabili»
Vince 4-0, esce tra gli applausi e diserta la sala stampa. A dir poco paradossale la decisione del Latina nel dopogara del match stravinto con la Torres. La società ha evidentemente evitato qualsiasi dichiarazione a caldo rinviando il tutto alla presentazione ufficiale del nuovo mister Lello Di Napoli, fissata per mercoledì. A parlare ha pensato allora Marco Sanna, pronto ad assumersi le responsabilità di un tonfo a dir poco inatteso: «Partiamo subito col dire che il Latina è stato molto più bravo di noi. Sapevo di affrontare una squadra veramente forte e i suoi ultimi passaggi a vuoto non mi facevano affatto sperare. Tale presupposto non sminuisce però i nostri demeriti: abbiamo sbagliato tanto tecnicamente, soprattutto nel primo tempo».Quel gol subito a freddo può aver influito sulla prestazione, così come il raddoppio allo scadere della prima frazione ha letteralmente tagliato le gambe a Minutolo e compagni. Il mister non vuole però sentir parlare di episodi o scusanti: «Non cerchiamo alibi, chi ha giocato ha fatto la sua parte al di là delle assenze ma questa volta abbiamo sbagliato tutti, io per primo. Non so perché non eravamo al cento per cento, tante cose non hanno funzionato e dobbiamo comprenderne il motivo». Probabilmente il successo di Cassino ha sottratto una buona dose di umiltà alla squadra: «Prima di questa gara stavamo facendo molto bene. Rispetto a Cassino non abbiamo fatto un passo indietro ma almeno due! Vorrà dire che da alla ripresa degli allenamenti ricominceremo a lavorare sodo».Al triplice fischio i trenta encomiabili supporters sardi presenti al Francioni hanno preteso un confronto con i rossoblù. «E' giusto che ci contestino, hanno tutte le ragioni. Fanno un viaggio così lungo e poi assistono ad una prestazione del genere. Dovremo impegnarci per rimediare a questa brutta giornata».

L'amarezza di Minutolo e Camilli: «Ci è andato tutto storto»
Il Latina era allo sbando nelle ultime settimane ma nessuno dei rossoblù lo ha sottovalutato prendendo sotto gamba l'impegno in terra pontina. Lo ha ribadito nel dopo partita Cataldo Minutolo, perno di una retroguardia andata troppe volte in panne: «Quella nerazzurra è una grande squadra, costruita per vincere. Sapevamo che avremmo affrontato un avversario forte ma eravamo convinti comunque di venire qui a fare risultato, provando a bissare l'ottima prestazione di Cassino. Purtroppo è andato tutto storto, forse abbiamo sbagliato l'approccio, fatto sta che non abbiamo giocato bene. I tifosi? Ci hanno spronato, loro ci sono sempre vicini e meritano ben altro. Vorrà dire che ci rialzeremo domenica in casa contro il Ladispoli».Il difensore non ha perso affatto la fiducia nella sua Torres: «Ci mancherebbe! Io penso sempre che la nostra classifica è bugiarda, lo dimostrano i risultati che abbiamo fatto con il Trastevere e il Cassino. Perdere a Latina ci può stare, anche se non in questo modo. I quattro gol sono comunque troppi, non meritavamo un passivo simile».Dello stesso avviso Massimo Camilli, spesso accerchiato dai centrali pontini e raramente in grado di arrivare al tiro: «Le dimensioni di questa sconfitta sono troppo severe, la partita in fin dei conti è stata decisa dagli episodi. Abbiamo preso un gol a freddo e quella è stata una vera mazzata. Il raddoppio è arrivato alla fine del primo tempo ma è stato soprattutto quel rigore a tagliarci le gambe: in precedenza avevamo costruito delle occasioni importanti e io avevo colto un palo. Potevamo accorciare e riaprire la gara. Purtroppo non è andata così e fa male tornare a casa con una sconfitta tanto pesante. Abbiamo affrontato degli avversari molto carichi ma noi dovevamo fare di più, anche per quei tifosi che sono venuti a sostenerci. Loro giustamente pretendono sempre il massimo da chi scende in campo e noi dobbiamo fare in modo di non deluderli. Ci proveremo domenica e sono certo che ritroveremo presto il sorriso. Contro il Ladispoli non possimo sbagliare e non sbaglieremo».

Il tabellino:
LATINA (4-3-3): Guddo 6,5; Tinti 6 (36' st Fontana sv), Manes 6, Ranellucci 6, Quagliata 7; Barberini 7 (31' st Alario sv), De Martino 6,5, Cittadino 6,5; Casimirri 7 (26' st Dionisi 6), Iadaresta 7 (36' st Galasso sv), Masini 6,5. A disp.: Bortolameotti, Maiorano, Atiagli, Begliuti, Costa. All. Di Napoli.
TORRES (4-2-3-1): Kinalis 5; Peana 5, Minutolo 6 (37' st Oproiescu sv), Lazazzera 5,5, Sanna 5; Scioni 5,5 (27' st Leto sv), Bianco 6 (43' st Piana sv); Sarritzu 6,5, Demartis 6,5, Ayo 5 (37' st Saba sv); Camilli 6 (23' st Padovani 5,5). A disp.: Tsoulfas, Piga. All. Sanna.
RETI: 7' pt Barberini, 40' pt Cittadino, 14' st Iadaresta (r), 39' st Masini.
ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina 6.
NOTE: ammoniti: Sanna, Peana, Barberini, Lazazzera. Spettatori 700 circa, 30 dei quali da Sassari. Recupero 0' pt e 6' st.

Ilario Paoli - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di serrot1903 il Lunedì, 19 novembre @ 11:11:11 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Una premessa.Obiettivamemte la trasferta di Latina, per svariati motivi, era diventata da difficile a proibitiva,aver raccolto tre punti in due traferte non e' poco e ci avremmo messo la firma.Ma qui abbiamo perso con un punteggio largo, con una prestazione sotto la sufficienza ( non per tutti, a leggere le pagelle del nostro giornale) e, senza buttare la croce al povero ragazzo, l'estremo difensore ieri e' stato imbarazzante. Certamente, ed e' quasi una litania la mia, la squadra ha urgente bisogno di rinforzi,mi auguro che il mister e la dirigenza abbiano gia' le ideee chiare su dove intervenire,perche' o diamo una svolta al nostro campionato o sara' una sofferenza per chissa' quante domeniche ancora . Circcolano dei nomi,non si sa se reali o di fantasia,ma devono esserre rinforzi veri e di gran sostanza. Leggo dichiarazioni post partita che parlano di propositi bellicosi per domenica prossima. Personalmente eviterei questi proclami e parlerei con i fatti domenica dopo domenica sul rettangolo di gioco.La situazione in classifica resta sempre delicata e da questo momento in poi dobbiamo almeno sfruttare gli incontri in casa,cercando di ottenere il massimo almeno negli scontri diretti fuori casa.Non e' stata una bella domenica vediamo se le promesse di ieri si trasformeranno in fatti concreti o saranno le solite parole al vento.



Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di Canessa il Lunedì, 19 novembre @ 11:33:00 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ieri il portiere ha fatto un errore, uno, su un retropassaggio che poteva essere evitato benissimo. La papera è innegabile ma fino a quel momento aveva effettuato non meno di 5 interventi decisivi, risultando il migliore in campo. Visto il risultato, chi non ha visto la partita potrebbe pensare le colpe siano da attribuire a portiere e difesa, mentre i reparti che hanno fatto pena sono stati centrocampo e attacco. Senza stare a discutere le doti tecniche dei singoli, è stato imbarazzante ed irritante vedere giocatori che camminavano (c'è chi stava persino immobile a guardare) anzichè correre. Il Latina visto ieri poi è di un altro pianeta, se gli gira la squadra vincono a mani basse il campionato, sono i più forti visti sino ad ora con delle individualità che in serie D non ci fanno niente. Fortunatamente dicembre è alle porte e, oltre ad attendere rinforzi, il momento di far svestire la maglia a chi la sta indossando senza sudarla è arrivato.


]


Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di serrot1903 il Lunedì, 19 novembre @ 11:44:29 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Avresti ragione se la papera di Kinalis fosse stata solo questa dall'inizio del campionato. Ma invece non e' cosi, errori ne fa fatto gia ' abbastanza . Capisco che bisogna avere pazienza, ma e' la classifica che induce invece a scelte dolorose ma indispensabili. Se poi qualcuno in campo e' stato imbarazzante, non avendo visto la partita lo deduco dai voti attribuiti ai singoli giocatori. ( Minutolo 6,Bianco 6,Demartis 6,5,Camilli 6, Sarritzu 6,5). Chiaro che li devo cercare altrove chi camminava o stava immobile a guardare.


]


Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di Canessa il Lunedì, 19 novembre @ 12:31:45 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Non so chi abbia dato questi voti ma sono completamente errati. Di questi da salvare ci sono solo Minutolo e Bianco (miglior rossoblu in campo), gli altri abbondatemente sotto la sufficenza.


]


Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di serrot1903 il Lunedì, 19 novembre @ 12:37:34 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Naturalmente e' una tua personale opinione, rispettabile. Com rispettabile e' l'opinione della giornalista che ha attribuito i voti ai giocatori. Fermo restando che in Italia siamo 60 milioni di commissari tecnici.


]


Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di pattadese il Martedì, 20 novembre @ 01:19:16 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
"il momento di far svestire la maglia a chi la sta indossando senza sudarla è arrivato" sottolineo ed approvo


]


Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di over36 il Martedì, 20 novembre @ 14:37:08 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
La sconfitta in terra laziale poteva starci ma non in modo così umiliante a livello di risultato ,risultato a guardare le immagini scaturito da errori madornali che nemmeno in campionati mediocri di categorie inferiori si vedono . Sorvolando sul rigore e sulla papera del nostro estremo difensore [in certi aspetti le sue prestazioni sono a dir poco imbarazzanti ] ,analizzando le immagini del primo gol preso fa capire che il pallone calciato dall'attaccante Pontino va a finire in rete sul palo dove in quel momento c'era piazzato il nostro Greco ,quindi l'errore è del portiere che non è riuscito ad evitare il gol ,ma non è la sconfitta di Latina che confermano che tra i pali non abbiamo un portiere all'altezza della situazione ,anzi a dirla tutta a Cassino si è comportato molto più egregiamente il portiere in seconda Tsoulfas . Sempre sul secondo gol preso la colpa è da attribuire alla difesa completamente ferma non prima che il pontino realizzasse il secondo gol si vede benissimo dalle immagini che si beve come niente fosse il duo Sanna /Scioni che invece di contrastarlo , se lo guardano facendolo entrare in area per poi realizzare . Detto questo si intuisce [ ma non da ora ] che la Torres è una squadra Sarritzu /Demartis dipendente , obbiettivamente lo dicono i fatti ,lo spirito di abnegazione e le prestazioni domenicali ,da loro le uniche maggiori azioni di rilievo .Con tutto il rispetto, il resto è tutto mediocrità ,con l'avallo di una scarsa o inesistente preparazione atletica grazie al nostro caro ex Melfi [evitiamo il lato tecnico di Tortora perche sarebbe come sparare sulla croce rossa...].L'unica speranza è che alla riapertura del calcio mercato si cerchi di rinforzare tutti e tre i vari reparti con calciatori validi ,di esperienza e caratura da poter affiancare agli attuali giovani ,che da soli non possono dare le garanzie per una salvezza tranquilla .



Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di Hankie il Mercoledì, 21 novembre @ 10:58:21 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Non mi esaltano i portieri che abbiamo, ma a vedere le immagini non mi pare si sia comportato male, ha fatto un errore, ma alla fine e non è che abbia inciso sul risultato, anzi a vederlo sembra che ce ne abbia evitato altri 3...



Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di anto il Mercoledì, 21 novembre @ 15:56:28 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Concordo. Ho rivisto le immagini e l'unico errrore (comunque grave) e il gol del 4-0 a partita ampiamente compromessa. Ma durante l'incontro salva almeno tre occasioni a colpo sicuro dimostrando grande freddezza. Dalle immagini invece si denota come gli avversari arrivino con facilità nell'area di rigore e come dietro siano abbastanza morbidi.


]


Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di ericium il Mercoledì, 21 novembre @ 19:37:09 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Ragazzi cerchiamo di essere obbiettivi e di non dire cose per partito preso o con un secondo fine. Kinalis non è obbiettivamente un portiere all'altezza della categoria. Ha ampi margini di miglioramento ma può fare giusto il secondo di qualcuno più forte di lui. Il problema principale è che non possiamo aspettare che migliori perché noi ci giochiamo la permanenza nella categoria che già di per sé è un obiettivo risicato per il blasone della nostra Torres. Dunque come ha detto qualcuno "è arrivata l'ora che qualcuno svesta la maglia della Torres". Io personalmente, ma resta un giudizio PERSONALE, avrei mandato via tutti gli stranieri(tranne Bilea) e Padovani.


]


Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di callisto il Giovedì, 22 novembre @ 00:23:34 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Mandare via i portieri ora non avrebbe senso, specie dopo averci lavorato sopra a lungo e proprio ora che sono.passati nelle mani di Tore Pinna. Stanno costantemente migliorando e nelle.ultime due partite, se si eccettua l'infortunio di Kinslis s partita gia in ghiaccio, sono stati impeccabili. Senza contare che è oramai scelta obbligata schierare un fuoriwuota in porta, e di buoni in giro non ne trovi. Meglio, molto meglio spendere i soldi per un centrale di difesa, un regista davanti alla difesa, e una punta di area di rigore (o in alternativa una mezz'ala con 5-6 gol nei piedi). Due di questi arriveranno di certo e i nomi fanno ben sperare.


]


Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di ericium il Giovedì, 22 novembre @ 08:45:10 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Buon per te e per la tua positività, ma al momento io non penso siano prospettabili quei cambiamenti o quegli arrivi di cui parli. Sono pronto comunque ad essere smentito. Sul discorso portieri abbiamo 2 ragazzi del 98 in prestito che sono cmq fuoriquota e potrebbero farci comodo, almeno uno, facendo diventare così kinalis secondo e tsoulfas terzo.


]


Re: Un gol a freddo e la Torres si scioglie (Voto: 1)
di Hankie il Venerdì, 23 novembre @ 06:07:40 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
Anche a me pare che piano piano stiano prendendo le misure, e in effetti spendere soldi per un altro portiere e magari non fare chissà quale salto di qualità.. beh i soldi che ci sono si spendano come dice Callisto per 3 elementi che ti cambiano il volto alla squadra. I portieri poi giocheranno anche più sereni se non gli arrivano gli avversari ogni 30 secondi. Poi onestamente nessuno di noi pensava che con Sanna sarebbero finite le sconfitte anzi ha ridato un'anima a una squadra spenta, qualche altra batosta la prenderemo (si spera poche), e non saranno sconfitte da 4-0 sicuramente (che poi pure quelle possono capitare come insegna anche la serie A), certo non devono essere la costante. Per cui, soldi spesi dove servono e lavoro costante sui portieri che abbiamo credo anche io sia la strategia migliore


]





Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.26 Secondi