Torres1903.com

  Menu
· Home
· Archivio notizie
· Articoli
· Campionato
· Forums
· Links
· Memorie rossoblù
· Meteore
· Profilo Utente
  Utenti online
Nickname
Password

Registrati

Iscrizione:
Ultimo: INDIANS1968
Nuovi oggi: 0
Nuovi ieri: 0
Complessivo: 964

Online:
Visitatori: 68
Iscritti: 0
Totale: 68
  Le prossime
Nessun calendario delle partite

Personalizza
 Tre volte Torres, il Budoni non si vede

Rassegna stampa

La Torres vince ancora, fa suo anche il derby col Budoni e conferma di aver superato la crisi d'identità con una partita intensa, attenta e farcita di gol. Altri 3 punti sono serviti sul piatto della salvezza per una squadra ritrovata, tonica e soprattutto determinata.



Se il Budoni ha fatto poco (e male) è merito dei rossoblù, che davanti a Cancelli hanno fatto funzionare bene la cerniera difensiva, con gli esperti centrali Minutolo e Romeo ben supportati dai laterali Bilea e Piriottu, giovani in netta crescita. In mezzo al campo D'Alessandro, Bianco e Lauria hanno orchestrato con grinta e giudizio mentre in avanti hanno dialogato un Sarritzu in gran spolvero e un rinato Camilli, con Spinola a fare da "guastatore". Proprio l'argentino è protagonista al 5', messo giù da Gungui conquista un calcio piazzato dai 30 metri e lo trasforma nel gol del vantaggio torresino, con un tiro secco che fa... secco Trini.Il derby, che riveste l'importanza dello scontro diretto tra pericolanti, prende subito la piega sperata per i sassaresi e costringe i galluresi ad assumersi subito responsabilità di gioco diverse da quelle previste. Messo in discesa il risultato, la Torres può pungere con animo più leggero e lo fa spesso col suo elemento migliore, il solito Sarritzu, che al 12' affonda a destra offrendo a Lauria l'opportunità di battere a rete. La conclusione del centrocampista però è sbilenca. Il vento fa la sua parte, complicando la prova delle due squadre, che si confrontano senza timori ma con difficoltà di arrivare al tiro. Ci provano gli ospiti al 34' con una sventola di Santoro che Cancelli blocca a terra, replica subito la Torres con Spinola, che manca il raddoppio sparacchiando alto un comodo pallone. Il Budoni è costretto a sbilanciarsi per recuperare, agevolando le ripartenze dei rossoblù che cercano di chiudere in anticipo la sfida.Al 3' della ripresa è devastante la progressione di Sarritzu, con palla servita sul palo a Camilli, anticipato di un soffio da Trini. Sull'altro fronte si concede poco agli attaccanti, attivi ma inconcludenti e così nessuno intercetta al 10' l'insidioso cross di Raimo, che si perde sul fondo. Annusato il pericolo la Torres riparte, con Sarritzu che al 15' da posizione centrale tira sicuro a rete e Trini è bravo a negargli il gol ma poco più tardi ancora Sarritzu crea scompiglio in area avversaria e serve all'avanzato Bianco il pallone del 2-0, che il giovane centrocampista spedisce in rete. Cancelli non si fa sorprendere al 22' sul bel tiro di Spano e il Budoni riesce ad accorciare solo al 2' dei 5 di recupero, con Pantano che di testa svetta sull'angolo battuto da Santoro e mette in rete. A mettere fine a ogni palpitazione è un micidiale contropiede avviato da Peana, abile a rubare palla e a involarsi verso la porta ma invece di rincorrere la gloria personale regala il tiro vincente a Sarritzu, per il 3-1 finale. La Torres è viva, reattiva e ormai in sintonia col successo.

Cerbone: «Un incidente di percorso»
Il rammarico è grande per una sconfitta figlia di vari fattori e l'allenatore ospite Raffaele Cerbone prova a elencarli: "Il forte vento e lo stato del campo hanno contribuito alla nostra giornata negativa, abbiamo pagato dazio e così non si è visto il solito Budoni. E' mancata la fisicità, non ci sono stati sussulti in una prova che ha risentito anche di importanti disattenzioni. Il gol in avvio ci ha costretto a lasciare campo agli avversari, che ne hanno approfittato per raddoppiare". In particolare a Cerbone non va giù proprio come è maturato il secondo gol torresino. "Nella ripresa siamo andati un po' meglio ma andava evitata la distrazione che ci è costata il risultato. Non si può mai abbassare la guardia, bisogna essere sempre in partita. Sia chiaro che la vittoria dei sassaresi ci sta ma il 3-1 mi pare punteggio eccessivo. Considero comunque questa sconfitta un incidente di percorso per la mia squadra, riprendiamo subito la marcia perchè ci aspettano ancora tante altre battaglie e non si può più sbagliare". Il capitano Marco Farris è visibilmente deluso per come è andata, "ma si deve andare avanti, peccato aver segnato quando ormai era tardi. La gara è finita col secondo gol dei padroni di casa. Purtroppo non siamo riusciti a giocare come al solito, la rete di Spinola ha subito messo il confronto su binari favorevoli agli avversari, che hanno punito la nostra voglia di recuperare, sfruttando il nostro sbilanciamento in avanti".

Minutolo: «Vincere aiuta a vincere»
«Abbiamo fatto più degli avversari, giusto aver vinto questa partita». Il tecnico di casa Marco Sanna esprime la sua soddisfazione senza eccedere nei toni e nelle parole, come di consueto. «Il vento ha condizionato la partita, non è stato facile ma per fortuna si è messa subito bene col bel gol di Spinola. Se devo vedere qualcosa di negativo dico che ci siamo abbassati un po' troppo nel finale, dovevamo evitare di andare sul 2-1. In generale devo però applaudire la prova della difesa, che ha evidenziato una buona intesa e sicurezza. La classifica? Non vogliamo ancora guardarla - afferma il mister rossoblù - ma se la Torres è questa abbiamo grandi possibilità di salvezza. Siamo sulla strada giusta però è ancora lunga».Sembra di vedere all'opera un'altra squadra, eppure uomini e metodi di lavoro sono gli stessi di un mese fa, quando le cose andavano malissimo. Per Sanna «i ragazzi adesso ci credono di più, stanno ritrovando fiducia grazie ai risultati positivi e stanno crescendo mentalmente e atleticamente. Il vero merito è aver tenuto sempre duro, anche nei momenti più neri nessuno ha mollato e adesso la storia è cambiata».Lo sostiene anche il difensore Cataldo Minutolo: «Vincere aiuta a vincere, abbiamo sempre saputo di essere una buona squadra e ora lo dicono anche i risultati. Bisogna continuare così. Sono arrivati altri 3 punti importanti nonostante il vento, fastidioso soprattutto nel secondo tempo. Il Budoni non è mai stato pericoloso perché abbiamo gestito bene la situazione».

Il tabellino:
TORRES: Cancelli, Bilea, Piriottu, Romeo, Lauria (21' st Piga), Minutolo, Sarritzu, Bianco (32' st Salata), Spinola (28' st Lazazzera), D'Alessandro (24' st Peana), Camilli (21' st De Carolis). A disp.: Pinna, De Pietto, Pinna, Saba. All. Sanna.
BUDONI: Trini, Santoro, Raimo (34' st Pusceddu), Steri (23' st Pantano), Farris, Varrucciu, Varela, Gungui, Cissé (13' st Sariang), Spano, Moro. A disp.: Donini, Maccioni, Spina, Congiu, Valerio, Scanu. All. Cerbone.
ARBITRO: Picchi di Lucca.
RETI: 5' pt Spinola, st 18' Bianco, 47' Pantano, 49' Sarritzu.
NOTE: spettatori 1000.. Ammoniti: D'Alessandro, Piriottu (T), Pusceddu (B).

Sandra Usai - La Nuova Sardegna



 
  Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by canessa


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
Sfida d'altri tempi

  Valutazione Articolo
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

  Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

Re: Tre volte Torres, il Budoni non si vede (Voto: 1)
di Hankie il Lunedì, 25 febbraio @ 10:51:06 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
La Torres vince e non si parla più di Latte Dolce. Non è stat fatto ancora nulla di definitivo, per cui continuare a giocare a testa bassa e arrivare sereni alla salvezza.






Engine PHP-Nuke - Powered by WL-Nuke
Generazione pagina: 0.33 Secondi