Refrain di Mascia: ''Sono sempre solo''
Data: Sabato, 10 maggio @ 09:19:21 CEST
Argomento: Antonio Mascia


Rieccolo, Antonio Mascia. Indaffarato a cercar soldi come prima della bufera. Durante le tempestose giornate della penalizzazione il presidente si fece un po' da parte, dissimulando la paura e ostentando la convinzione che tutto ciò che stava capitando alla Torres fosse esagerato.



Oggi non se ne va come una fetta della tifoseria chiede, ma gli slogan che declama non sono un concentrato di sicurezza: «Vorrei rimanere, ma senza un robusto aiuto non ce la posso fare». Dunque vende? No, perché l'acquirente, per ora, è un fantasma. Nulla è cambiato in via Coradduzza, là dove la squadra anche ieri si è allenata e lo farà oggi e pure la settimana prossima: le idee ci sarebbero già, quanto a squadra e staff, quel che manca è la certezza che le casse possano sostenere i programmi. Più o meno così, oggi, il padrone della Torres dirà a Luciano Foschi, che incontrerà per valutare reciproche vedute su un futuro assieme: «Da parte mia non c'è problema per la conferma - dice il presidente -, però anche a lui chiederò pazienza». Quella che il tecnico laziale potrebbe non avere, visto che alcune campane hanno già risuonato sul suo telefono, e pur trovandosi bene in Sardegna, alla fine l'allenatore avrebbe ragioni per optare per piazze economicamente più stabili e con qualche certezza in più nei programmi. Quella che Mascia continua a non avere: «Mi sto sbattendo, lo assicuro, per avere almeno cinque aiuti a partire dal prossimo anno. Però ancora non c'è nulla di concreto». Imprenditori sardi, più uno continentale con interessi nell'Isola, sarebbero queste le sponde che il sassarese cerca per vedere rosa nel futuro rossoblù. Anche ieri a Milano, dove ieri era per lavoro ma anche per calcio: «Come da quasi due anni a questa parte, è questo che dico a chi mi critica per gli errori fatti. È vero, li ho fatti, però penso di essere quello che messo nella Torres più soldi suoi». E poi le solite proteste verso Cagliari: «Niente, quei soldi ancora non arrivano, come non erano arrivati quelli di Endesa e come non sono giunte chiamate dai presunti compratori». E la squadra? «Abbiamo le idee chiare, chiarissime, sia io che Albieri, ma senza certezze non andiamo avanti».

Renzo Sanna - Il Nord Sardegna





Questo Articolo proviene da Torres1903.com
http://www.torres1903.com

L'URL per questa storia è:
http://www.torres1903.com/modules.php?name=News&file=article&sid=2892