Tifosi inferociti: assalto agli spogliatoi
Data: Lunedì, 05 ottobre @ 09:21:44 CEST
Argomento: Rassegna stampa


Si è arrivati a un compromesso quando alcuni ultras hanno chiesto di poter parlare con i giocatori asserragliati nello spogliatoio. La vittoria del Fertilia sulla Torres, nel campionato di calcio di Eccellenza, ha fatto perdere la calma a centinaia di tifosi ultras, arrivati ad Alghero per sostenere i propri beniamini. Erano circa trecento e quasi leggendo la sfera di cristallo, erano stati destinati in gradinata, settore del campo occupato tutto da supporter sassaresi.



Alla fine della gara, dapprima hanno contestato dalla gradinata i giocatori della Torres, rimando tutti fermi ai loro posti nonostante la gara fosse conclusa, indirizzando ai giocatori in casacca rosso blu frasi ingiuriose. Quando tutto sembrava finito, una decina di minuti dopo, hanno cercato di sfondare il cancello di servizio, che dà l'accesso agli spogliatoi di giocatori e arbitri. Raffiche di colpi sul cancello, cinghiate indirizzate alle forze dell'ordine, impegnate a non far entrare i tifosi davvero inferociti. Si è dovuto far ricorso alla forza, la polizia ha dovuto indossare i caschetti protettivi, impugnare i manganelli sfollagente per impedire l'accesso dei tifosi all'interno del terreno che conduce negli spogliatoi. Solo il gran tempismo e l'intuito delle forze dell'ordine, coordinate dall'ispettore Pais non ha fatto degenerare il tutto in scontri dall'esito affatto scontato. Il tentativo d'ingresso è stato scongiurato a colpi di sfollagente sulle mani di coloro che cercavano di introdursi all'interno del campo. La polizia ha fatto scudo con grande determinazione, mentre sono stati chiamati rinforzi da Sassari. Si è arrivati a un compromesso quando alcuni ultras hanno chiesto di poter parlare con i giocatori della Torres, tutti nel frattempo costretti a stare asserragliati all'interno dello spogliatoio. I giocatori sono stati fatti uscire dallo spogliatoio e costretti a un faccia a faccia con i tifosi, con il benestare della dirigenza torresina che ha capito la drammaticità del momento. Surreale incontro ravvicinato fra giocatori e ultras e si è deciso per un chiarimento. Una rappresentanza di tifosi è entrata all'interno dello spogliatoio del campo Mariotti, insieme a dirigenti e giocatori. Non si hanno notizie di quanto si siano detto all'interno dello stanzone destinato alla Torres, ma è stato il modo per stemperare gli animi accesi e far scemare una tensione che ha raggiunto livelli preoccupanti. Il presidente Leonardo Marras nel frattempo ha commentato con amarezza la prova della sua squadra, preferendo soffermarsi sull'aspetto tecnico della giornata di ieri. «Non è il caso di prendere decisioni immediate. Ma una cosa è certa: così non si può continuare. Non ci sono più scuse, la cosa che più mi delude è la prova deludente sul piano del carattere, dell'impegno dei miei giocatori». Ogni decisione è rinviata.

Antonio Sini- L'Unione Sarda





Questo Articolo proviene da Torres1903.com
http://www.torres1903.com

L'URL per questa storia è:
http://www.torres1903.com/modules.php?name=News&file=article&sid=3597