La Torres rifila una «manita» all’Atletico
Data: Lunedì, 12 settembre @ 08:11:12 CEST
Argomento: Rassegna stampa


Torres a valanga. Segna cinque gol all’Elmas e cancella con una buona prestazione lo scivolone di Castiadas nella prima trasferta della stagione. Il successo rotondo per 5-2 è un risultato che evidenzia la differenza di competitività tra le due squadre.



Non a caso la partita è sempre stata nelle mani della Torres, mentre l’Elmas ha soltanto subito e addirittura avrebbe potuto rimediare anche una punizione maggiore nel punteggio. I due gol dei padroni di casa sono arrivati in due momenti in cui c’è stato un calo di tensione nella difesa rossoblù. Mauro Giorico ha deciso un turn over opportuno (quattro partite in 12 giorni sono tante) e ha lasciato a riposo Manzini e Falchi, mandando in campo Fabio Puggioni e confermando sulla fascia destra Pazzola. Scelte condivisibili, ricambiate con buone prestazioni dai suoi uomini. La squadra sassarese ha subito comandato il gioco, con buone giocate che hanno visto soprattutto un Bisogno molto ispirato. Dopo due minuti la Torres ha sfiorato il vantaggio con Pazzola, che di testa ha sfiorato il palo. Il talento locale si è ripetuto poi qualche minuto dopo, al 14’, con un diagonale appena a lato. L’Atletico Elmas è apparso sempre in affanno e incapace di opporre una resistenza adeguata e in attacco il solo Boi non ha potuto fare molto. Così, al 19’ la Torres è passata in vantaggio con Pazzola (uscito al 34’ per infortunio), abile e pronto a deviare in rete un pallone rimesso in mezzo da Sanna. Dopo appena quattro minuti il raddoppio, arrivato grazie a un’azione simile. Questa volta è stato Pazzola a dare ad Alessandro Piras la possibilità di deviare la palla in rete dopo una buona azione. Un doppio vantaggio che ha legittimato la superiorità della Torres, che poi ha controllato la timidissima reazione dei cagliaritani. La Torres non è riuscita ad rendersi pericolosa anche a causa del vento che ha vanificato molte azioni di rimessa rossoblù. Nella ripresa, dopo che al 1’ Sanna non è riuscito a saltare il portiere in uscita, la difesa rossoblù si è presa la prima licenza e, puntualmente, è stata punita al 9’ dal gol di Musanti, pronto a ribattere in rete un pallone che Deliperi aveva miracolosamente respinto. Splendida però la reazione della squadra di Mauro Giorico che ha subito ristabilito le distanze due minuti più tardi, quando su una punizione di Puggioni deviata da Idda di testa, Matteo Tedde si è fatto trovare pronto alla deviazione sul primo palo. Una brutta mazzata per l’Atletico. Infatti, al 23’ il poker è stato servito da Andrea Sanna con un gol bellissimo, costruito di forza con una percussione che ha portato l’attaccante a concludere con un diagonale imparabile per Crobeddu. Poi un altro momento di calo di tensione e un tanta confusione, con una serie di batti e ribatti al limite dell’area senza riuscire a spazzare via il pallone. Ne ha approfittato Lissia piazzando un tiro al volo che ha gelato Deliperi. Il finale, comunque, è stato tutto rossoblù. Falchi al 38’ ha colpito la traversa, Bisogno (al 43’) protagonista di un assolo spettacolare non finalizzato da Sanna, e al 44’, con il quinto gol messo a segno da Falchi pronto a deviare un tiro di Mulas. Una vittoria importante, al di là della poca consistenza dell’avversario, perché conferma che la gara contro il Castiadas è stato un episodio e che la competitività della squadra sassarese è ad alti livelli già da ora. E può crescere ancora.

«Siamo stati bravi». Giorico soddisfatto
«La Torres c’è, è viva e vuole essere protagonista». Il messaggio che il mister Mauro Giorico intende mandare al campionato è chiaro. «La mia squadra è forte ed è in grado di ottenere buoni risultati. Ora, dopo l’episodo di Castiadas, sta iniziando a dimostrarlo». In questa fase di avvio del campionato non era affatto difficile pronosticare una vittoria della Torres al Comunale di Elmas. Ma mister Giorico è autenticamente soddisfatto della vittoria di ieri della sua squadra: «Siamo stati bravi a incanalare in un certo modo la partita, andando avanti di due reti - spiega Giorico - riuscendo a essere più concreti di quanto siamo stati a Castiadas, dove abbiamo costruito venti occasioni e segnato due reti. Invece ne abbiamo creato una decina e realizzato cinque». Difficile scucire al tecnico della Torres una dichiarazione sulla prestazione di un singolo giocatore: «Sanna migliore in campo? Sono convinto che abbia disputato una bella gara, ma deve crescere ancora. In ogni caso a me la Torres è piaciuta tutta». Quando si tocca il tasto di una eventuale partita perfetta da parte della Torres, la risposta di mister Giorico è altrettanto onesta: «Nessuna partita perfetta. Chiaramente c’è sempre da migliorare - spiega Giorico - e infatti potevamo evitare il primo gol che abbiamo subito. Nella fase difensiva in realtà dobbiamo sistemare qualcosa, riuscire a essere più reattivi in certe situazioni. Al contrario, nulla da dire ai miei giocatori sulla seconda rete dei nostri avversari, che è stata certamente un bel colpo del giocatore dell’Atletico». Un Atletico diverso da quello del precedente campionato a cui mister Giorico invia un messaggio di buon auspicio: «Sì, effettivamente non ci sono più diversi calciatori importanti e questo si vede, ma so che la società si sta adoperando per trovare i giusti rinforzi. Faccio all’Atletico i miei migliori auguri». Ora il calendario del campionato propone come prossimo impegno il Valledoria in casa. «Partita tosta - dice Giorico - ma la Torres ha il dovere di giocare tutte le partite al massimo, provando sempre a vincerle». L’allenatore dell’Atletico, Paolo Busanca, ha abbandonato il Comunale di Elmas subito dopo il triplice fischio. Comprensibile, se si pensa alla delusione che il mister puo aver provato dopo l’ennesimo passo falso del suo Atletico. L’attuale stato di salute dei campidanesi è un vero mistero, così come le relative prospettive di guarigione. Conoscendo la serietà di mister Busanca, sicuramente starà già studiando le contromosse.

Andrea Sanna, il migliore: bella reazione dopo il gol che ha riaperto la partita
«Dedichiamo questa vittoria ai nostri tifosi, in modo particolare a quelli della curva che ci sono sempre vicini». Il portiere della Torres, Simone Deliperi, da buon capitano, indirizza questa cartolina ai supporters torresini. «Spero che la situazione che li tiene lontani da noi quando giochiamo fuori casa, si sblocchi al più presto - dice - perchè sono convinto siano maturati e meritino una nuova occasione». Per il momento, comunque, la Torres vince anche in “solitudine”. «Siamo stati bravi a sfruttare la maggior parte delle occasioni che abbiamo avuto - spiega Deliperi - ed è così che si costruiscono le vittorie. Certo dobbiamo imparare a prestare più attenzione in difesa». Il portiere rossoblu ha già una sua idea sul campionato: «Credo che rispetto all’anno scorso il livello sia sceso e che a breve la classifica si dividerà in due tronconi: 2-3 formazioni si staccheranno per giocarsi il primo posto - è il suo pronostico - mentre le altre, in particolare 4-5 squadre, lotteranno per salvarsi. L’Atletico di quest’anno secondo me è destinato a questo tipo di campionato». Le favorite? Deliperi non ha dubbi: «Olbia, Tavolara e Torres». Il migliore in campo della Torres e del match, Andrea Sanna:: «Siamo stati bravi a reagire subito dopo la rete dell’uno a due dell’Atletico evitandoci brutte sorprese, anche perché, se vogliamo arrivare lontano, non possiamo concederci nessun calo di tensione. La Torres non può permettersi distrazioni e deve giocare sempre in una certa maniera». Il capitano dell’Atletico, Massimo Lilliu, imputa all’operazione di rinnovamento della squadra le grandi difficoltà che sta attraversando la società del patron Tonino Orrù «ma abbiamo il dovere di non mollare - dice - nella speranza che la società sappia intervenire e portare i giusti rinforzi, sapendo che il campionato si è livellato verso il basso e che con tante squadre noi siamo in grado di giocarcela: non avremo di fronte sempre formazioni come la Torres».

Daniele Doro e Luca Caschili - La Nuova Sardegna





Questo Articolo proviene da Torres1903.com
http://www.torres1903.com

L'URL per questa storia è:
http://www.torres1903.com/modules.php?name=News&file=article&sid=4503