Torres: tutti i numeri della salvezza
Data: Lunedì, 18 maggio @ 08:57:07 CEST
Argomento: Rassegna stampa


Numeri e curiosità di una stagione. Un’avventura complicata, cominciata con l’incertezza della categoria e quindi assai difficile da programmare, proseguita con colpi di scena a ripetizione. A cominciare dalla decisione dell’allenatore Vincenzo Cosco di rinunciare alla vigilia dell’inizio del campionato.



Poi, con una squadra allestita in extremis e con Massimo Costantino alla guida, una partenza con alti e bassi e dopo 13 giornate il colpo di scena con l’esonero di Costantino e il ritorno a sorpresa di Vincenzo Cosco. Dopo sole sei giornate, nel bel mezzo delle festività di fine anno, l’annuncio drammatico del tecnico molisano costretto a lasciare per curare la terribile malattia che lo ha portato alla morte. Così, alla guida tecnica della Torres è arrivato Cristian Bucchi, allenatore giovane e motivato al quale la società ha chiesto una salvezza che consentisse di mantenere la categoria. Obiettivo centrato con due giornate di anticipo. Classifica. La Torres, con 47 punti, ha chiuso il campionato piazzandosi all’undicesimo posto e ha fallito solo all’ultima giornata la qualificazione alla Coppa Italia Tim. I rossoblù hanno vinto 11 volte, pareggiato 14 e perso 13 partite. Le vittorie al “Vanni Sanna” sono state 8, 6 i pareggi e 5 le sconfitte. Oltre Tirreno 3 i successi pieni, 8 i pareggi e 8 le sconfitte. Sono state segnate in totale 35 reti e ne sono state subite 38. Allenatori. Nelle sei partite con Cosco in panchina la Torres ha vinto due volte, pareggiato una e perso tre. Tredici le partite con Costantino mister (4 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte). Cristian Bucchi è stato in sella per tutto il girone di ritorno (19 gare) con questi risultati: 5 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte). Giocatori. Hanno firmato un contratto con la Torres ben 40 giocatori. Di questi 10 non hanno mai giocato (Cordella, Schiavino e Cerniglia rimasti comunque in rosa sino alla fine, Fatticioni, Scarsella, Franco, Piras, Madeddu, Della Guardia e Remedi). Il record delle presenze in campionato è di Marchetti (37) una più di Testa e due più di Maiorino. Nei primi dieci ci sono anche Foglia (31), Migliaccio (29), Imparato (28), Baraye (27). Aya (25), Cafiero e Giufrida (23), Pizza (18, ceduto a gennaio). Funari ha fatto solo 6 sostituzioni, mentre Bigazzi è stato particolarmente sfortunato perché ha giocato in rossoblù solo 5 minuti a causa del grave infortunio al ginocchio subito a Busto appena entrato in campo al posto di Lisai. Nel corso della stagione hanno lasciato Sassari per altre destinazioni il portiere Scarsella, i difensori Fatticioni e Della Guardia, i centrocampisti Pizza, Lisai, Franco e Pizzutelli, gli attaccanti Infantino, Balistreri, Santaniello e Piras. Rigori. La Torres non può lamentarsi. Gli arbitri sono stati generosi assegnando ai rossoblù ben 10 penalty. Dagli undici metri Maiorino ne ha realizzati 5 (un sesto lo ha sbagliato contro il Venerzia), gli altri quattro sono stati messi a segno da Balistreri, Infantino, Barbuti e Cerone. Uno solo il rigore contro i rossoblù, però decisivo perché ha determinato la sconfitta sul campo della Giana Erminio. Cannonieri. Il re dei bomber rossoblù è Pasquale Maiorino con 14 marcature che lo pongono al terzo posto della speciale classifica alla pari di attaccanti del rango di Evacuo e Petribiasi. Seguono poi Balistreri e Baraye con 3 gol, Barbuti, Marchetti e Aya con due gol, Cafiero, Cerone, Colombi, Foglia, Infantino, Marinaro, Petermann e Scotto con un gol a testa. Curiosità. La Torres ha chiuso le partite sullo 0 a 0 sette volte. Per due volte ha subito gol oltre il 90’ in tempo di recupero e in casa che sono costati la sconfitta col Sud Tirol e il pareggio col Mantova. I rossoblù sono riusciti a ribaltare il risultato negativo a Cremona e Venezia (pareggi) e in casa con la Cremonese (vittoria). Invece i rossoblù si sono fatti rimontare ben sei volte ad Alessandria, Vicenza e Pavia dove hanno pareggiato, a Salò dove hanno perso, in casa ancora col Vicenza e col Mantova, altri due pareggi.

Daniele Doro - La Nuova Sardegna





Questo Articolo proviene da Torres1903.com
http://www.torres1903.com

L'URL per questa storia è:
http://www.torres1903.com/modules.php?name=News&file=article&sid=6430