La Torres si arrende anche all'Albalonga
Data: Lunedì, 03 dicembre @ 09:44:40 CET
Argomento: Rassegna stampa


Terza sconfitta consecutiva per la Torres di Marco Sanna, nonostante una prestazione che soprattutto nel primo tempo aveva fatto ben sperare. Al "Pio XII" di Albano Laziale i sassaresi hanno disputato infatti almeno un'ora di buon calcio, non sfruttando, però, le buone occasioni che pure erano riusciti a costruire. Parte bene la squadra rossoblu:



al 4' Pinna arriva sul fondo e centra per Camilli, che a pochi metri dalla porta perde l'attimo e calcia troppo centrale. Jorio blocca in presa. Al 13' i padroni di casa ci provano con una soluzione dalla distanza: Barone fa partire una rasoiata dai venti metri che viene deviata da Pippi, ma Kinalis si distende sulla sua destra e respinge. Il classe '99 greco si ripete cinque minuti più tardi, quando deve superarsi per deviare in angolo un colpo di testa di Pippi destinato all'incrocio dei pali. La Torres si ricompone e si affaccia nuovamente dalle parti di Jorio al 23' con Bianco, con un potente tiro da fuori che sibila alla destra dell'estremo difensore ma si spegne a lato. Al 32' Massella si esibisce in uno spunto individuale: l'ala si accentra bene ma strozza il pallone calciando col destro: Kinalis blocca senza troppi affanni.La prima frazione si chiude con un'altra buona chance per i sassaresi: Camilli rientra in tempo da una posizione di offside e, complice un rimpallo, si ritrova in piena area e in posizione libera di tiro. Il destro del numero 9 è però sbilenco e si perde sul fondo, nonostante l'inutile scivolone di Akpan, che non arriva a correggere in tempo la traiettoria del pallone. Nella ripresa, almeno all'inizio, il leit motiv della gara appare lo stesso, con i castellani a fare la partita e a tentare la via del gol soprattutto con giocate estemporanee e i rossoblu abili a coprire tutti gli spazi con una buonissima organizzazione tattica. Al 7' Magliocchetti scalda ancora i guanti di Kinalis, mentre al 12' l'occasione per i laziali è colossale: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Paolacci raccoglie l'invito aereo di un compagno ma spreca calciando alto da pochi passi. Il gol è tuttavia rimandato solo di due minuti: al 14', infatti, Pace va in percussione sulla sua fascia di competenza, quella sinistra, e raccoglie un pallone dal limite dell'area, calciando di controbalzo. Il tiro non è irresistibile, ma stavolta Kinalis non è impeccabile e il pallone gli passa sotto le gambe.Da lì in poi la Torres, crollato il fortino, perde qualche certezza e non riesce a risalire la china, mentre l'Albalonga, pur superiore dal punto di vista tecnico, sbaglia molto nel palleggio in ripartenza. La partita vive così una fase di stallo. Mister Sanna prova a mischiare le carte in mediana pescando dalla panchina Piana, uno dei tanti 2000 portati in terra laziale. Il centrocampista sassarese, subentrato al posto di un confusionario Nicolò Sanna, entra subito in partita, rimediando un giallo. Nella fase centrale del secondo tempo, sul fronte castellano, si accende Corsetti, caracollante e sornione nella prima frazione ma bravo a seminare a più riprese le maglie rossoblu nel momento cruciale della gara: al minuto 31, il fantasista di casa parte dalla sua metà campo, ma a pochi passi da Kinalis viene rimontato da Lazazzera. Al 43' arriva l'episodio che chiude il match: cross dell'ispiratissimo Corsetti, trattenuta evidente di Scioni ai danni di Pippi e penalty. Dal dischetto, Barone realizza.

Sanna: «E' dura ma ripartiremo»
È stata, almeno fino al primo gol, una partita a scacchi: i due allenatori l'hanno vissuta sul filo dell'equilibrio tattico, rotto soltanto da una mezza incertezza dell'estremo difensore sassarese, fino a quel momento impeccabile.«Devo ringraziare i miei ragazzi - ha commentato Marco Sanna - per questa prestazione. Nonostante fossimo molto rimaneggiati, siamo andati bene. Non posso rimproverare loro davvero nulla. Siamo in fase di "ricostruzione" e siamo venuti ad Albano con undici fuoriquota. Certamente il risultato mi infastidisce, perché il pareggio, pur non cambiando la nostra situazione di classifica, ci avrebbe dato molto morale. L'Albalonga è una squadra forte e messa bene in campo, ma i ragazzi si sono impegnati molto giocando un ottimo primo tempo, e anche nel secondo tutto sommato ce la siamo cavata bene. Li abbiamo contenuti bene, anche con calciatori fuori ruolo che comunque hanno dimostrato una grande disponibilità. Adesso non dobbiamo mollare, mancano ancora alcune partite al giro di boa, e nel girone di ritorno saremo sicuramente più competitivi». Buona la prima in mediana per l'ultimo arrivato, Lauria: «Pur essendo con noi solo da ieri, ha giocato molto bene, è stato un ottimo esordio. Lui è bravo, ci potrà dare una grande mano. Era tanto tempo che non giocava, ma era comunque allenato. Il presidente sta lavorando molto bene sul mercato e forse ci saranno novità già in settimana. Nel frattempo recupereremo squalificati e qualche infortunato».Mister D'Adderio, dopo il passaggio del turno in Coppa Italia, centra l'ennesima vittoria da quando è arrivato sulla panchina dei laziali: «Se vogliamo trovare il pelo nell'uovo, è forse il numero piuttosto ristretto di calciatori che ho a disposizione. Oggi l'importante era portare a casa i tre punti, contro una squadra coriacea, organizzata e di livello come la Torres. Marco Sanna è un allenatore molto valido».

L'amarezza dei rossoblù «Un risultato ingiusto»
Nello spogliatoio la sconfitta ha lasciato qualche strascico di disappunto anche tra i calciatori rossoblù. «Nel primo tempo c'è stato un grande equilibrio - ha commentato il vice-capitano sassarese Stefano Sarritzu - e siamo andati vicini al gol del vantaggio in almeno due occasioni. Abbiamo avuto un atteggiamento giusto, avevamo preparato bene la partita. Il gol nella ripresa ci ha tagliato le gambe, anche per come è arrivato. Una nostra incertezza, qualche errore. Da lì in poi forse siamo stati meno bravi nel tentare di rimontare, meno decisi in attacco. Ma dovevamo preoccuparci anche di difenderci dai loro, di attacchi, visto che davanti l'Albalonga ha ottimi calciatori. Dispiace molto, perché forse il risultato è fin troppo severo nei nostri confronti. Sinceramente, oggi non credo ci sia mancato nulla per fare risultato. Purtroppo è andata come non volevamo».Esordio positivo per il nuovo arrivato Giuseppe Lauria, contento per la prestazione ma ovviamente meno per il risultato: «Avrei preferito giocare peggio, ma portare a casa un risultato positivo - la chiosa del centrocampista potentino ex Lumezzane -. Nel primo tempo abbiamo fatto molto bene, potevamo fare almeno un gol. Ma quando crei tanto e non segni, poi magari capita un episodio sfortunato e la partita si indirizza in maniera diversa. E va a finire che la perdi. Secondo me la sconfitta è immeritata, ma ne prendiamo atto e da martedì lavoreremo ancora con più convinzione. Spero che recupereremo anche qualche assente di oggi».«Voglio far bene a Sassari - ha concluso Lauria - la piazza è importante e calorosa e non vedo l'ora di giocare al "Vanni Sanna", stadio di cui ho ottimi ricordi da avversario».

Il tabellino:
ALBALONGA: Jorio 6, Panini 6,5, Pace 6,5, Lommi 6, Barone 6,5, Paolacci 6,5, Magliocchetti 6,5, Di Cairano 6, Pippi 6, Corsetti 6,5, (44' st Proietti SV), Massella 6, (38' st Capogna SV). A disp.: Del Moro, Sordi, Casanova, Mastromattei, Follo, Pagliarini, Fatati. All.: D'Adderio 6,5.
TORRES: Kinalis 5,5, Scioni 5,5, Pinna 5,5, Lauria 6,5 (47' st Piriottu SV), Piga 5,5, Lazazzera 6, Sarritzu 6, Bianco 6, Camilli 5,5, Sanna 5 (18' st Piana 6), Akpan 5. A disp.: Tsoulfas, Mirra, Saba, Virdis. All.: Sanna 6.
ARBITRO: Russo di Torre Annunziata Assistenti: Conti di Napoli e D'Onofrio di Termoli.
RETI: 14' st Pace, 43' st (rig.) Barone.
NOTE: ammoniti Di Cairano (A), Sanna, Piga, Piana (T).

La Nuova Sardegna





Questo Articolo proviene da Torres1903.com
http://www.torres1903.com

L'URL per questa storia è:
http://www.torres1903.com/modules.php?name=News&file=article&sid=7519