La Torres ancora ko
Data: Lunedì, 05 ottobre @ 15:59:32 CEST
Argomento: Rassegna stampa


Parte male la storia casalinga di questo campionato per la Torres, battuta in rimonta dall'Arzachena in un derby con poco spettacolo e molti spigoli. La squadra sassarese si presenta ai suoi tifosi in veste briosa nella prima mezz'ora, trainata dal dinamismo di De Julis e Sarritzu, che al 20' scheggia l'incrocio dei pali con un diagonale avvelenato.



In precedenza ci aveva provato Torelli da posizione defilata, con la replica ospite orchestrata dall'affondo a sinistra di Molino per la conclusione di Kassama, neutralizzata da Drago in uscita.Al 28' ancora al tiro Sarritzu, senza però impensierire il portiere ospite. L'infortunio dell'esterno in chiusura di tempo è una brutta avvisaglia per i rossoblù che soffrono in avvio di ripresa sulle ripartenze dei galluresi.All'8' Bonacquisti mette in rete da due passi ma l'assistente decreta il fuorigioco, poi colpisce il palo Bachini e dopo due pericoli scampati c'è la risposta, forte, dei ragazzi di Gardini che passano al 10' col colpo di testa di De Julis sull'invito da destra di Russo. Insiste la Torres e al 15' il capitano Ladu indirizza verso la porta, centrale ma potente. Si oppone con ottimi riflessi Ruzittu e col mancato raddoppio la luce si spegne per la squadra di casa, che subisce l'iniziativa dell'Arzachena e al 30' incassa il pareggio, su (contestato) rigore per un presunto mani di De Julis. Molino dal dischetto non sbaglia e non sbaglia neppure Padovani al 39', completando la rimonta. La reazione torresina non è convincente in un finale che si accende ma regala solo un colpo di testa di Congiu in recupero, bloccato da Ruzittu.

Sarritzu: «Brutto essere ancora a zero, ma qualcosa di buono comunque si è visto»
«Dobbiamo riconoscere gli errori commessi e lavorarci su. Ora siamo un po' giù perché non ci aspettavamo di partire con due sconfitte, ma bisogna fare tesoro anche delle esperienze amare». Stefano Sarritzu (nella foto) non immaginava un così grigio ritorno dopo un anno di lontananza. L'esterno, che già soffriva per uno stiramento, voleva assolutamente esserci in questo nuovo esordio sassarese. «Volevo provarci, almeno per un tempo. Brutto essere ancora a zero, comunque qualcosa di buono si è visto. Nonostante alcune discutibili decisioni arbitrali».Nessuna gioia per il gol nelle parole di Andrea De Julis: «Gli episodi ci hanno detto male ma per un'ora è stata una buona gara».

Il tabellino:
TORRES: Drago, Rutjens (40' st Ruzzittu), Ruiu, Mastromarino (14' st Pinna), Congiu, Lazazzera, Sarritzu (43' pt Russo), Torelli, De Julis, Ladu, Mascia (42' st Fadda). A disp.: Carta, Giovagnini, Bilea, Bianco, Moro. All.: Aldo Gardini.
ARZACHENA: Ruzittu, Bonacquisti, Ungaro, Loi (23' pt Padovani), Marinaro, Bachini, Olivera, Bellotti, Molino, Manca, Kassama. A disp.: Murtas, Al-Tumi, Urbanski, Paolini, Vitale, Fossati, Lolli. All.: Raffaele Cerbone.
ARBITRO: Negrelli di Finale Emilia.
RETI: st 10' De Julis, 32' Molino (rig.), 39' Padovani.
NOTE: spettatori: 400 circa. Angoli: 6-2 per l'Arzachena. Amm. Ungaro, Bonacquisti (A), Mastromarno, Russo (T). Rec. 1' pt, 4'+1' st.

Sandra Usai - La Nuova Sardegna





Questo Articolo proviene da Torres1903.com
http://www.torres1903.com

L'URL per questa storia è:
http://www.torres1903.com/modules.php?name=News&file=article&sid=7747